Morte di Grazia Severino, prende corpo la pista del suicidio, esclusa la violenza sessuale.

0
240
I Carabinieri sul luogo dove una ventiquattrenne è stata colpita con un'arma da taglio, Pompei (Napoli), 29 aprile 2021. La vittima è morta poco dopo essere stata soccorsa dal 118. Sul corpo i sanitari hanno riscontrato tre coltellate all'addome e segni di violenza sessuale, oltre alla frattura di entrambe le caviglie. La vittima era nata il 30 aprile del 1997, domani avrebbe compiuto 24 anni. Indagini dei Carabinieri sono in corso. ANSA/CIRO FUSCO
funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

Si orientano sempre più decisamente sulla pista del suicidio gli investigatori per la morte della 24 enne di Pompei (Napoli) , Grazia Severino.

L’ esame esterno del medico legale nominato dalla Procura di Torre Annunziata ha escluso la violenza sessuale, mentre i Carabinieri hanno ritrovato sul davanzale di un finestrone interno dell’edificio della I traversa di via Carlo Alberto, da dove la giovane si sarebbe lanciata, le forbici con le quali, prima di gettarsi dall’ alto si sarebbe inferta tre fendenti.

Grazia Severino, studentessa universitaria di matematica all’ Università di Salerno soffriva di patologie psichiche ed era in cura da un paio di anni.

Ieri – secondo uno scenario degli investigatori – sarebbe entrata nell’ edificio in stato confusionale, forse sotto l’ effetto di farmaci.

Nel pomeriggio di ieri, i primi elementi raccolti dai medici dell’ ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia (Napoli), dove la 24 enne è stata trasportata in fin di vita, avevano fatto ipotizzare scenari di violenze sessuale e perfino di sevizie, ma nessuna conferma è venuta dagli approfondimenti, e la pista dell’omicidio non appare più credibile. (ANSA)

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here