Mostra su Totò al Maschio Angioino, Palazzo Reale e San Domenico Maggiore.

0
476

Dal famoso baule dal quale Totò non si separava mai ai 97 manifesti dei film che lo hanno visto protagonista. E ancora da 50 contributi video a foto, davvero inedite, di Antonio de Curtis da giovane e delle prime esperienze.

Questo, e tanto altro, è il materiale che verrà esposto nella mostra “Totò Genio”, a 50 anni dalla scomparsa del principe della risata, che aprirà i battenti il 12 aprile e sarà aperta fino al 9 luglio.

La mostra, che è stata presentata oggi sarà allestita al Maschio Angioino, a Palazzo Reale e a San Domenico Maggiore. Curata da Vincenzo Mollica e da Alessandro Nicosia, la rassegna approderà poi anche all’estero.

I primi contatti sono stati presi con l’Argentina. Una mostra che il sindaco de Magistris e l’assessore alla Cultura, Nino Daniele, non hanno esitato a definire monumentale e che è stata possibile grazie alla collaborazione dell’associazione “Antonio de Curtis, in arte Totò”, rappresentata oggi da Elena Articoli, figlia di Liliana de Curtis.

LASCIA UN COMMENTO