Movida, Ztl sperimentale in via Bisignano.

902
Nella zona dei 'baretti' a Napoli allo scoccare delle 23, come previsto dall'ordinanza anti Covid del governatore della Campania Vincenzo De Luca - camerieri e baristi si apprestano a ritirare sedie e tavolini per chiudere i locali sotto gli occhi degli ultimi clienti ottobre 2020 ANSA / CIRO FUSCO
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

A partire da oggi, con ordinanza sindacale, il Comune di Napoli introduce in via sperimentale un’area pedonale in via Bisignano, zona dei ‘baretti’ e della movida, tutti i giorni della settimana dalle 14 alle 6 del mattino. Questo sia per evitare assembramenti sia per rilanciare le attività commerciali.

Da oggi e fino all’8 marzo il varco sarà presidiato dagli agenti della Polizia locale che forniranno ogni informazione utile. Nessuna sanzione è prevista fino a quella data.

“Tale provvedimento favorirà l’utilizzo degli spazi pubblici riducendo il flusso veicolare ad esclusione degli aventi diritto, residenti ed altre categorie – si spiega in una nota – Dall’8 marzo l’accesso verrà disciplinato attraverso i varchi telematici della ZTL Belledonne, ampliando l’area pedonale, comprendendo le seguenti strade e piazze: vico Belledonne a Chiaia; vico Alabardieri; via Bisignano; via Calabritto; via della Cavallerizza; piazza dei Martiri (nell’area compresa tre le fioriere e la carreggiata di collegamento tra via Alabardieri e via Carlo Poerio, lato Palazzo Partanna); vico II Alabardieri; vico Satriano; vicoletto Belledonne; via G. Ferrigni; vico dei Sospiri”. (ANSA).

Advertisements