Il Parco archeologico dei Campi Flegrei apre le sue porte al territorio nella Giornata nazionale del Paesaggio.

0
175

Per la Giornata nazionale del Paesaggio, istituita dal Ministero dei Beni Culturali, il PaFleg in collaborazione con le associazioni Legambiente Città Flegrea e il gruppo archeologico Kyme, ha aperto i cancelli dell’anfiteatro Cumano alle scuole, e guidato i visitatori in tour alle Terme romane di Baia per una passeggiata archeologica e naturalistica alla scoperta delle specie della Macchia Mediterranea e delle antiche terme.

Eventi suggestivi ed emozionanti che hanno posto al centro la cultura del paesaggio per sensibilizzare i visitatori, piccoli ed adulti, sui temi della conoscenza e della salvaguardia del territorio.

All’anfiteatro di Cuma – uno dei più antichi della Campania, realizzato in età repubblicana tra il II e il I secolo a.C – i bambini della scuola Plinio Il Vecchio – Gramsci di Bacoli hanno partecipato ad educational organizzati dal gruppo archeologico Kyme all’interno del sito. I piccoli studenti si sono divertiti ad essere loro stessi poi dei Cicerone. Domande, giochi e curiosità per conoscere un sito tanto affascinante e ancora da scoprire.

Alle Terme romane di Baia – vasto complesso termale e di ville patrizie costruite dai romani in tarda età repubblicana, disposte su vari livelli lungo il pendio collinare – gli educatori ambientali del circolo di Legambiente Città Flegrea hanno guidato i partecipanti alla scoperta dei luoghi di benessere e relax degli antichi e della vegetazione florida che cresce nell’area archeologica elencando le proprietà officinali e fisioteraupetiche.

La collaborazione con le realtà associative è una prerogativa del Parco Archeologico dei Campi Flegrei, sicuro dell’efficacia di una rete sinergica per la promozione e lo sviluppo del territorio.

Agli eventi del 14 marzo, ricadenti nell’ambito della Giornata nazionale del Paesaggio, seguiranno altri nei prossimi mesi, anche con aperture speciali dei siti minori.

 

LASCIA UN COMMENTO