Parenti del boss sfrattati da villa confiscata.

0
137

Le forze dell’ordine hanno avviato lo sgombero della villa del boss del clan Belforte Antonio Della Ventura, a Caserta, in via Petrarelle, nella frazione Santa Barbara.

La villa era già stata confiscata tempo fa e presa in carico dall’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati, ma i parenti del boss, attualmente detenuto al 41 bis, non aveva rispettato l’ordine di lasciare l’immobile. Della Ventura è ritenuto il referente del clan di Marcianise nel capoluogo Caserta.

L’operazione interforze eseguita da Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale, una sorta di “sfratto” ordinato dall’Agenzia Nazionale, è partita questa mattina; non ci sono stati problemi di ordine pubblico, e gli occupanti, tra cui la figlia del boss, hanno accettato di abbandonare la villa; entro qualche giorno la lasceranno.
Il bene sarà acquisito al patrimonio comunale e riutilizzato per fini sociali. (ANSA).

LASCIA UN COMMENTO