Qatar Gate, Parlamento Europeo: “C’è del marcio in Danimarca”.

122
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

di Apostolos Apostolou

Tutti parlano di  tangenti del Qatar a eurodeputati. La giustizia belga ha convalidato l’arresto e confermato le accuse per quattro persone coinvolte nell’inchiesta.I media belgi, citando fonti giudiziarie, fanno sapere che si tratta di Eva Kaili, dell’ex eurodeputato Antonio Panzeri, dell’assistente parlamentare Francesco Giorgi e di Niccolò Figa-Talamanca della ong “No peace Without Justice”. Informazioni parlano di mazzette pagate dal Qatar per influenzare la reputazione del Paese in Europa. In Grecia i mezzi di comunicazione anche  parlano di un altro scandalo simile con questo di Qatar che esiste. E’  quello di Marocco con le stesse persone con Antonio Panzeri e Francesco Giorgi.  Ma anche esiste un scandalo  con Azerbaijan. È una cascata di denaro sospetto che si irradia come un fiume in  Europa. Secondo un’indagine commissionata dal Consiglio d’Europa ha trovato solide prove che alcuni suoi membri abbiano accettato qualche forma di tangente dall’Azerbaijan per chiudere un occhio sulle violazioni dei diritti umani nel paese.E un altro  scandalo che  coinvolge il Parlamento europeo sono le trattative private di Von der Leyen con Pfizer nell’acquisto dei vaccini per l’intera Europa.   La Procura europea organismo indipendente dell’Unione europea che ha il compito di indagare, perseguire e giudicare i reati contro gli interessi finanziari dell’Ue, il 14 ottobre 2022 ha ufficialmente di aver avviato un’indagine sull’acquisto dei vaccini anti-Covid nell’Unione europea, spinta da un altissimo interesse pubblico. C’è del marcio in Danimarca che oggi si chiama Parlamento Europeo.

Apostolos Apostolou.

Scrittore e professore di filosofia politica e sociale.

Advertisements