Raid al mercatino della Maddalena, arrestata una quinta persona.

0
98
Le forze dell'ordine sul luogo in cui una bimba di 10 anni è stata ferita accidentalmente al piede da un colpo d'arma da fuoco sparato in via Annunziata, centro storico di Napoli, 4 gennaio 2017. Tre extracomunitari sono stati feriti nella stessa circostanza nella quale è stata colpita per errore anche una bambina di 10 anni, a Napoli, in via Annunziata. Il fatto è accaduto nel mercato della Maddalena dove folta è la presenza di commercianti di colore. I tre sono stati portati all'ospedale Loreto mare mentre la bambina è ricoverata nell'ospedale Santobono per una ferita a un piede. Non si esclude - ma è un'ipotesi ancora al vaglio degli investigatori - che gli immigrati fossero l'obiettivo del raid nell'ambito di una ritorsione da parte della malavita locale, forse per ragioni di pizzo. ANSA/ CIRO FUSCO

Antonio Sarnelli, 32 anni, soprannominato ‘Occhi celesti’, ultimo ricercato per il ferimento a colpi d’arma da fuoco di tre senegalesi e di una bambina di 10 anni – che si trovava col padre nella zona del raid, al Mercato della Maddalena – lo scorso 4 gennaio, è stato arrestato dalla Polizia a Napoli.

Il 14 gennaio erano state bloccate quattro persone, una delle quali ritenuta autore materiale della sparatoria. Sarnelli è stato individuato nella notte dai poliziotti della Squadra Mobile di Napoli, con l’ausilio del personale del servizio Polizia Scientifica di Roma, in via Nuova Pizzofalcone, nella zona del Pallonetto di Santa Lucia.

Ritenuto contiguo al clan Mazzarella, è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’autorità giudiziaria di Napoli, su richiesta della Dda. Il raid fu deciso per ‘punire’ gli ambulanti senegalesi che si rifiutavano di pagare il pizzo al clan. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO