Rivive il Parco della Quarantena a Bacoli.

0
213

Il Parco della Quarantena (in Via Spiaggia Romana – Bacoli) torna a vivere. Costruito durante il periodo fascista, nel secondo dopo guerra era usato per tenere, appunto in quarantena, gli animali esotici provenienti dall’Africa in attesa di essere smistati nei principali zoo italiani ed europei.

E’ un giardino di grande valore naturalistico che dal 1994 è stato chiuso ed abbandonato.

Quest’oasi verde è stata restituita alla collettività e sarà usata come luogo di aggregazione e di promozione sociale.

Saranno organizzate iniziative culturali, sociali, turistiche, ludico ricreative, sportive, favorendo la formazione e l’occupazione dei giovani e dei soggetti svantaggiati del territorio.

Domani 20 giugno 2017 alle ore 16.00 si terrà una Conferenza Stampa per presentare le iniziative di recupero, valorizzazione e fruizione del Parco.

Seguirà un incontro con il Presidente del Forum Regionale delle Associazioni Familiari della
Campania e con i rappresentanti di Enti Pubblici e del Terzo Settore sul tema del Welfare a tutela delle famiglie.

LASCIA UN COMMENTO