Serata di raccolta fondi per le attività dedicate ai ragazzi del territorio, martedì 13 al Complesso di Santa Maria del Purgatorio ad Arco.

0
93

Martedì 13 dicembre 2016, dalle ore 19.00 alle ore 22.00 il Complesso Museale di Santa Maria delle anime del Purgatorio ad Arco (via dei Tribunali 39, Napoli) organizza una serata tutta al femminile dedicata a Santa Lucia, a un’anima che porta il suo nome e al n° 85 a sostegno delle attività per i ragazzi del territorio.

Il Complesso Museale di Santa Maria delle anime del Purgatorio ad Arco rinnova il suo impegno e porta avanti l’idea, nata con il progetto Purgatorio ad Arco: un Arco sul Territorio nel 2013, di associare alle attività di valorizzazione culturale del complesso le azioni a sostegno del quartiere e del territorio. Dal 2013, infatti, la chiesa e la sagrestia, attrezzata grazie a un finanziamento di Fondazione con il Sud, durante la settimana diventano un luogo di incontro per ragazzi e adolescenti a cui sono offerti laboratori di canto e musica. Da quest’anno i ragazzi saranno coinvolti anche in un mini corso di restauro di materiali presenti in chiesa e si prevede, inoltre, l’avvio di corsi di apprendimento dell’arte del mandolino in particolare rivolti ai cittadini di origine straniera. L’iniziativa Dedicata a Lucia e all’85, in programma martedì 13 dicembre, è una serata dedicata alla raccolta fondi per raddoppiare le attività già finanziate dall’Opera Pia proprietaria del Complesso. Per l’occasione è stato fuso in bronzo un ciondolo che contrassegnerà la comunità al femminile che sostiene e sosterrà le attività della chiesa delle anime pezzentelle.

 

Il Purgatorio ad Arco – dice Francesca Amirante, curatore del Complesso Museale – è un luogo dove l’elemento femminile è molto forte. Nel suo ipogeo, centinaia di donne si ritrovavano il lunedì pomeriggio per rinnovare la cura alle anime adottate. Abbiamo voluto, con questa serata ampliare e rinnovare il senso di questa adozione: si compra il ciondolo e si concorre a sostenere le attività delle tante anime in carne ed ossa della nostra città. Al Purgatorio ad Arco siamo convinti che valorizzare un luogo non significhi solo aumentare il numero dei visitatori o inseguire il consenso dei turisti, ma fare in modo che chiunque varchi il nostro portone avverta il calore di un luogo, la sua vitalità, capisca la profondità di un culto e i suoi più straordinari e complessi significati antropologici, percepisca la presenza di una comunità che entra nello spirito del luogo e che con la sua presenza ne rafforza il senso e ne  sostiene le attività.

La serata ha inizio alle ore 19.00 con una visita al Complesso dedicata al tema della luce tra Santa Lucia e Lucia, l’anima più famosa tra quelle custodite nella Terrasanta del Purgatorio ad Arco. Francesca Amirante e Vittoria Vaino, infaticabile coordinatrice delle attività del Purgatorio, accompagnano le partecipanti in una visita guidata nell’Ipogeo che intreccia il singolare culto per la Santa e le leggende dell’anima eletta tra le anime pezzentelle, confidente delle donne innamorate e protettrice delle spose, alla quale la devozione popolare ha dedicato attenzioni e preghiere. Prosegue alle ore 20.00 con la voce di Cristina Pucci e il pianoforte di Luca Urciuolo che interpretano la musica dell’anima. Durante la serata i partecipanti saranno invitate ad acquistare il ciondolo raffigurante l’85 contribuendo così in prima persona alle attività per i ragazzi. Ingresso fino a esaurimento posti

Per tutto l’anno, inoltre, chiunque volesse contribuire alle attività per i ragazzi, potrà farlo acquistando il ciondolo.

 

info@progettomuseo.comwww.purgatorioadarco.it

LASCIA UN COMMENTO