Traffico d’armi, restano in carcere i coniugi Di Leva.

0
431
L'uscita dalla loro casa di San Giorgio ( Napoli) di Mario Di Leva e della moglie Annamaria Fontana arrestati dal Gico di Venezia nell'ambito delle indagini su un traffico internazionale di armi con Libia e Iran, 31 gennaio 2017. ANSA / CESARE ABBATE

É stato convalidato il provvedimento di fermo eseguito ieri dalla Guardia di Finanza di Venezia nei confronti di Mario Di Leva e Annamaria Fontana, i coniugi di San Giorgio A Cremano (Napoli), accusati di traffico internazionale di armi con l’Iran e la Libia.

Lo ha deciso il gip del Tribunale di Napoli, Luisa Toscano, che, accogliendo le richieste dei pm della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli Catello Maresca e Maurizio Giordano, ha disposto per entrambi la custodia cautelare in carcere. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO