Vesuvio ed aree limitrofe imbiancati dalla neve.

0
77

Neve, in particolare, nelle zone collinari a Napoli mentre il Vesuvio appare completamente innevato. Gelo e pioggia in queste ore nel capoluogo e nei comuni della provincia di Napoli.

La Protezione civile della Regione ha diramato un avviso di criticità per “anomalia termica negativa” a partire dalla mezzanotte; si prevedono nevicate a quote superiori ai 300 metri e localmente anche in pianura con gelate persistenti. Le temperature subiranno una sensibile diminuzione. Le precipitazioni nevose si attenueranno al partire dal pomeriggio e la criticità terminerà intorno alla mezzanotte di domani. La Protezione civile raccomanda alle autorità competenti di ”prestare attenzione alle fasce fragili della popolazione”. Comuni, Province ed enti gestori della viabilità si dovranno dotare per tempo di adeguate scorte di sale”.

Un’ordinanza di limitazione alla circolazione dei mezzi pesanti ”oltre le 7.5 tonnellate dalle 22 di oggi fino alle 24 di martedì sulla Agerolina, tra Gragnano e Agerola” è stata adottata dal prefetto Carmela Pagano. Stop anche sulla via di accesso al cratere del Vesuvio tra La Siesta e Piazzale quota 1000; interdetto l’accesso al cratere da domani per tre giorni. Molte scuole rimarranno chiuse in diversi centri della Campania.

Stop anche alle visite al Cratere – secondo quanto comunica l’Ente Parco Vesuvio – da oggi e fino al 28 febbraio. Ricoperto di neve da cima a valle il Vesuvio: strade ghiacciate e volontari della Protezione Civile comunale in giro a monitorare il territorio.

Lezioni sospese oggi nelle scuole di ogni ordine e grado ricadenti nei comuni di San Giuseppe Vesuviano, Ottaviano, Somma Vesuviana dove i sindaci hanno firmato apposite ordinanze a causa dell’allerta meteo e del brusco calo delle temperature. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO