Caldoro: questione appalti è morale prima ancora che politica e giudiziaria.

0
770
Il candidato alle regionali 2020 Stfano Caldoro nel corso di una conferenza stampa tenuta oggi in un albergo di Napoli. Napoli 30 Giugno 2020. ANSA/CESARE ABBATE/
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni
La vicenda giudiziaria ha il suo corso, ma per quanto mi riguarda buttare venti milioni di euro per realizzare ospedali chiusi è un vero delitto. I cittadini non vengono curati ”.  E’ quanto ha risposto il candidato di centrodestra alla Presidenza della Regione Campania Stefano Caldoro ad alcuni cronisti nel corso della sua visita a Vallo della Lucania.
“È una responsabilità morale prima che giudiziaria. In questo periodo sono stati fatti errori gravissimi, si sono sperperati soldi pubblici, oggi abbiamo il Cardarelli e gli ospedali  pieni di barelle, liste di attesa che arrivano a sei mesi, cittadini che si devono pagare le cure e tanto altro. Dunque l’unica verità è che sulla sanità la situazione è drammatica. Con De Luca abbiamo fatto enormi passi indietro ed è scandaloso. Adesso abbiamo l’obbligo di recuperare terreno attraverso un lavoro serio e concreto.”
“E’ stata smascherata la grande truffa politica di De luca”. E’ quanto ha detto il candidato di centrodestra alla Presidenza della Regione Campania Stefano Caldoro ai microfoni di Radio Marte, in merito allo scandalo barelle negli ospedali. “I cittadini campani non meritano di essere presi ulteriormente in giro”.
Rispondendo ad una domanda sulla situazione dell’ospedale Vecchio Pellegrini dove un uomo con una frattura ha dovuto salire i gradini seduto a terra perché non funzionava l’ascensore, Caldoro ha detto: “questi episodi si verificano quando si decide di non investire nel merito ma si sistemano manager in base alla loro fedeltà, senza effettuare alcuna selezione sulla base di meriti e competenze, la politica di questi ultimi anni ha scelto così i sanitari, mortificando le tante eccellenze nel campo medico che abbiamo in Campania. Anche durante l’emergenza Covid i medici e il personale sanitario sono stati eroi, la vera responsabile invece è la politica di questa sinistra che ha governato cinque anni perdendo risorse ed organici”.
“Oggi molti cittadini campani rinunciano alle cure perché le liste di attesa sono troppo lunghe e si devono pagare le prestazioni. Questo è un problema che deve avere la priorità”. E’ quanto ha detto il candidato di centrodestra alla Presidenza della Regione Campania Stefano Caldoro ai microfoni di Radio Marte: “Bisogna utilizzare i fondi europei: un bonus per i cittadini fino ad un massimo di 1000 euro gestito dal medico di famiglia per accompagnarli e sostenerli nelle cure  che sono quelle che mancano. Ci sono le risorse ed idee per farlo.
E’ una azione che deve essere realizzata subito per colpire il vero male: le minori aspettative di vita che hanno i nostri cittadini”
“Si possono fare – rilancia – azioni virtuose, mettendo in campo la serietà della proposta politica, senza i falsi annunci che abbiamo visto in questi cinque anni della sinistra al governo con  De Luca. Ne ho parlato in Europa, la strada è percorribile”. 

 

funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here