D’Alema a Benevento: io regista della scissione? Idiozie.

0
151
Massimo D'Alema durante la presentazione del manifesto "Idee e proposte per cambiare l'Italia, la sinistra, il Partito Democratico" al Teatro Vittoria, Roma, 18 febbraio 2017. ANSA/ANGELO CARCONI

“Mi pare che i problemi che erano stati proposti abbiano ricevuto una risposta totalmente negativa”: così Massimo D’Alema, a Benevento, rispondendo ai cronisti sul confronto nel Pd. “Ciò che ci divide – aggiunge – sono contenuti, scelte, valori: il Pd sembra aver dimenticato i suoi valori”. Ed a chi lo indica come regista della scissione, l’ex premier replica: “Chi lo dice è un idiota, o un provocatore. Scegliete voi”.

Chi uscirà dal Pd potrà dialogare con Sinistra italiana? “Dovete chiederlo a Rossi, Speranza ed Emiliano. Io – risponde D’Alema – mi occupo di contenuti, della necessità di una svolta per il Paese. L’Italia ha bisogno di un centrosinistra che promuova uguaglianza, politiche efficaci per la crescita, che combatta efficacemente la povertà. Insomma, tutto ciò che sotto la guida di Renzi non è stato fatto”.

LASCIA UN COMMENTO