De Luca: chiederemo fine commissariamento della sanità regionale. Pronti per le Universiadi.

0
89

“Entro la fine di luglio, nella prossima verifica formalizzerò la richiesta di uscita dal commissariamento della sanità della Campania”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel suo spazio a Lira Tv. “Dopo tre anni – ha detto – di lavoro duro e meno di un anno da commissario non ci sono più ragioni per restare nel piano di rientro. Chiederò di uscire sulla base di una lettera motivata che depositerò che riguarda la situazione finanziaria, i lea, l’organizzazione e i rapporti con la medicina convenzionata. Rientriamo nella normalità. Chiederò però che, anche uscendo dal commissariamento, resti l’obbligo di rendicontare il lavoro ogni sei mesi. Perché nessuno immagini di ricominciare con il carnevale dei decenni passati”.

“Sulle Universiadi ieri c’è stato l’accordo di tutti sulla logistica e possiamo procedere. Faremo una verifica per la terza nave da crociera, perché a mio avviso ci sono le condizioni, ma diciamo che dopo ieri il problema logistico di accogliere gli atleti è risolto”. Così il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, a Lira Tv, commentando la cabina di regia sulle Universiadi di ieri a Roma. “Ora – dice – bisogna mettersi al lavoro sugli impianti sportivi Nella riunione abbiamo avanzato la proposta di usare le navi da crociera, la scelta più semplice ed economica da fare, perché se fai i prefabbricati devi fare poi la gara per la ristorazione e la pulizia, con le navi il problema risolto chiavi in mano. Andremo avanti così, con tre navi si risolvono tutti i problemi di accoglienza, in ogni caso c’è una subordinata ipotesi di due navi e se proprio si deve, si metterà qualche prefabbricato a margine della Mostra in un’area di parcheggio di 7.000 metri quadrati già asfaltata”. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO