Advertisements
- Pubblicità -
Home Le Professioni che cambiano L’architettura che piace, ha preso il via oggi e fino a sabato...

L’architettura che piace, ha preso il via oggi e fino a sabato 1 ottobre la visita itinerante tra cantieri, case e studi di architetti: “Architettura Open House” si conferma una piacevole scoperta culturale anche per i non addetti ai lavori.

Annunci

E’ iniziato oggi 28 settembre e continuerà fino a sabato 1 ottobre 2022, Architettura Open House, il tour settembrino alla V° edizione, con focus sugli architetti e l’architettura partenopea.

Il primo appuntamento da Elements in via Partenope 4 con lo studio Eoss di Beniamino Di Fusco ha dato il via all’evento, con i media partner Architettura Ecosostenibile, Grande Napoli e Archiportale, trasversale, e anima per alcune ore, di studi e case di architetti, ma anche di interessanti cantieri. Il programma è pubblicato su www.architetturaopenhouse.it e sui social dedicati facebook e instagram, grazie a Regione Campania – Direzione Generale Governo del Territorio, ai sensi della Legge Regionale 19/2019, il patrocinio del Comune di Napoli, dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Napoli e Provincia e dell’Oice- Confindustria, oltre alla collaborazione dell’istituto IPSEOA Duca di Buonvicino.

Così ci si riscopre tutti pazzi per l’architettura, ma a Napoli città sui generis con i suoi dislivelli è cosa ancor più possibile, grazie alla varietà di architetture e periodi storici di costruzione. Abitare d’altronde è un interesse trasversale per tutti e il mondo degli architetti, così ha nuova vita, e apre direttamente al pubblico, senza intermediari, per avere finalmente incontri diretti e confronti fattivi. Domani Giovedi 29 Settembre, ad esempio, si andrà alla volta di realtà molto diverse l’una dall’altra, dallo studio MF Architecture dell’architetto Felice Meo allo Studio KR & Associati e Studio Speri, per continuare in una casa napoletana in Piazzetta Aniello Falcone con Studio Archis dell’architetto Giuseppe Forte, e finire la giornata da Od’A Officina d’Architettura degli architetti Giovanni Aurino e Alessandra Fasanaro. Non c’è bisogno di prenotazioni, tutti possono venire, venerdi per esempio il primo appuntamento è a Forcella nella proprietà dell’Augustissima Compagnia della Disciplina della Santa Croce, destinata a Casa della Musica, cantiere di Giuseppe Albanese Architetto. Ed ancora, in Calata Trinità Maggiore, JC Servizi di Architettura dell’architetto Gennaro Caputo presenta un locale di prossima apertura nel palazzo Degas, e tanti altri appuntamenti no stop fino a sabato.

Advertisements
Parla con noi
WhatsApp GazzettadiNapoli.it
Ciao, ti scrivo dalla chat di GazzettadiNapoli.it
Exit mobile version