Premio Medical Care 2018, tutti i premiati al Mercadante.

0
141
Teatro Mercadante gremito per la quinta edizione del Premio Medical Care 2018, organizzato dalla Medical Care Onlus con il patrocinio morale del Consiglio Regionale della Campania e del Comune di Napoli.
Qualche imprevisto non ha guastato il valore di una serata, condotta dalla giornalista Barbara Castellani, dedicata alle eccellenze della sanità campana e del volontariato, premiate per l’impegno quotidiano a beneficio della collettività.
“Assistere con amore un paziente è fondamentale nel processo di guarigione: gli stimoli esterni possono favorire la farmacia interna del corpo umano” ha dichiarato il patron di Medical Care, Raffaele Canneva.
Tra i premiati Antonio Marfella, presidente dei Medici per l’Ambiente e dirigente presso l’IRCCS “Fondazione G. Pascale”; Giulio Tarro, pluricandidato al Premio Nobel per la Medicina; Antonio Agostino Ambrosio, medico missionario in Africa e dirigente della U.O.C. di Chirurgia Generale dell'”Ospedale “Santa Maria della Pietà” di Nola; Maria Corvino, direttore sanitario dell’Ospedale dei Pellegrini di Napoli; Vincenzo D’Alessandro, responsabile del Centro Trapianti di Rene e Patologie Retroperitoneali presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria “Federico II” di Napoli; Giovanni Meo, dirigente di I livello dell’ASL Napoli 3 Sud e Specialista Distrettuale del Servizio Nazionale Cani Guida dei Lions; Ciro Esposito, responsabile di Patologia Clinica presso gli Ospedali dei Colli (Monaldi, Cotugno, CTO);  Vincenzo Dell’Anno, alla memoria, consegnato al figlio Nicola Dell’Anno.
Premiati inoltre Vincenzo Galgano, Primicerio dell’Augustissima Arciconfraternita della SS. Trinità dei Pellegrini; le suore della Congregazione Figlie della Carità di San Vincenzo De’ Paoli; Antonio Palma, presidente della Fondazione “Leo Amici”; l’attore Patrizio Rispo, per la partecipazione straordinaria al docufilm “Gli Angeli Silenziosi”; Jean-Luc Servino, regista di “Gli Angeli Silenziosi”.
L’organizzazione del Premio ci tiene a ringraziare Francesco Emilio Borrelli, che ha rappresentato il Consiglio Regionale della Campania, la US Naval Force Europe Band/Allied Band, i “2Singers” (Giuseppe Gambi e Carlo Mey Famularo), l’Oratorio Musicale “San Filippo Neri” dell’Augustissima Arciconfraternita dei Pellegrini, i “Fanciulli dell’Unicef” e la scuola di ballo “Bayadere” di Antonietta Addeo.
Una quinta edizione che ha regalato emozioni e che ha trasmesso al pubblico un messaggio importante, rafforzato da una lettera che il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ci ha tenuto ad inviare: l’amore può aiutare a guarire.

 

LASCIA UN COMMENTO