Baccarini (Fiaip) ” il nuovo Governo, metta al centro l’immobiliare per rilanciare la crescita del Paese”.

0
837

da Tribuna Politica Web

“L’attuale situazione di incertezza politica non è certamente un elemento positivo per il sistema Paese: l’instabilità rischia di generare una frenata nell’ambito dell’economia in generale e nel comparto immobiliare in particolare. Tutti noi, quando siamo in una condizione di non serenità e di incertezza, fatichiamo a prendere delle decisioni, ed è pertanto evidente che, soprattutto nell’ambito dell’acquisto e della vendita d’immobili, questo clima non aiuti. Oggi sono necessari interventi mirati per la crescita e riduzioni fiscali che rendano attrattivo il mercato immobiliare italiano, anche e soprattutto in considerazione del progressivo venir meno delle politiche espansive della BCE che potrebbe rendere più costoso il finanziamento del debito sia pubblico che privato “.

A lanciare l’allarme è il Presidente Nazionale Fiaip, Gian Battista Baccarini,  che nella relazione al Consiglio Nazionale della Federazione, ha commentato  l’attuale crisi politica ed istituzionale che sta attraversando il Paese.

“ll mercato delle abitazioni in Italia è ancora in estrema difficoltà,  in virtu’ del fatto che c’è ancora molta incertezza sui mercati e gli spread potrebbero aumentare a medio lungo termine. Nonostante l’aumento del numero di compravendite nel 2017 – sostiene Baccarini – l’Italia si conferma l’unico Paese europeo in cui i prezzi degli immobili calano ininterrottamente dal 2012 e il settore immobiliare ha subito una crisi senza precedenti, con una perdita di oltre 720mila posti di lavoro nell’immobiliare e nell’edilizia. Tra le cause un carico fiscale eccessivamente elevato ed una disarmante confusione circa la fiscalità e la complessiva tassazione immobiliare. Come Fiaip riteniamo prioritario e non più rinviabile – dichiara Baccarini –  una riduzione reale dell’imposizione fiscale e un riordino della fiscalità immobiliare. Riteniamo fondamentale inoltre l’attuazione di politiche per la rigenerazione urbana e la riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare italiano, sempre più vetusto”.

Al centro del dibattito  nella due giorni del Consiglio nazionale anche la riforma della professione dell’agente immobiliare, il contrasto all’abusivismo e le nuove linee guida professionali  con la presentazione della prassi di riferimento Uni Pdr 40:2018.

Il Consiglio Nazionale Fiaip ha inoltre aderito all’iniziativa di solidarietà #ManteniamociForti  per la comunità di Amatrice devastata dal terremoto.  Fiaip ricorda che con l’acquisto del libro #ManteniamiociForti  gli agenti immobiliari Fiaip in tutt’Italia potranno contribuire volontariamente  alla raccolta fondi per la ricostruzione della biblioteca di Amatrice.

LASCIA UN COMMENTO