Ricerche degli immobili in affitto in forte crescita, studio Casa.it.

0
203
Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Dopo una sostanziale stabilità delle ricerche nel primo semestre del 2020 rispetto a quello precedente, nel primo semestre del 2021 le ricerche di immobili in affitto sono in forte crescita. Su Casa.it le visualizzazioni degli immobili in affitto sono cresciute del +58% rispetto al primo semestre del 2019 e rispetto al primo semestre del 2020.

 

Nel I semestre del 2021 abbiamo rilevato una crescita molto importante delle ricerche degli immobili in affitto su Casa.it in tutta Italia dichiara Daniela Mora, Head of Consumer & Brand Marketing di Casa.it – trasversale a residenziale, commerciale e vacanze con la maggiore crescita (+62%) per il residenziale. La crescita ha riguardato soprattutto i capoluoghi di provincia, con un incremento molto pronunciato in città come Milano (+141%) e Torino (+169%). Dopo un 2020 segnato fortemente dalla pandemia in cui avevamo assistito ad un timido aumento della ricerca degli affitti (+8% anno su anno), oggi rileviamo segnali positivi per il mercato delle locazioni”.

 

Casa.it ha stilato la classifica degli immobili in affitto più cercati nel primo semestre del 2021 in Italia con le variazioni rispetto ai primi 6 mesi del 2020.

 

Al primo posto delle ricerche di affitti il Nord con una crescita importante nelle Isole

Al primo posto per volumi di ricerche troviamo il Nord, seguito dal Centro e dal Sud. In tutte le aree geografiche le ricerche di immobili in affitto sono cresciute a doppia cifra: sono le Isole ad aver registrato la crescita più alta con +78%, seguite dal Nord Ovest con +74% e dal Sud con +58%; il Centro ha registrato +51% e il Nord Est +48%.

 

In tutte le regioni le ricerche di immobili in affitto sono cresciute a doppia cifra. Record di crescita per il Molise

I maggiori volumi di ricerche di immobili in affitto sono stati registrati in Lombardia, Lazio e Piemonte. Tutte le regioni hanno visto una crescita importante delle ricerche di immobili in affitto rispetto al primo semestre del 2020. Il Molise ha registrato la crescita più alta in Italia con +195%, seguito da Trentino-Alto Adige (+83%), Sicilia (+81%), Piemonte (+80%). Sopra media anche Lombardia (+75%), Campania (+66%), Puglia (+66%), Liguria (+65%), Toscana (+64%), Basilicata (+62%), Emilia-Romagna (+61%) e Valle d’Aosta (+59%). Incrementi sotto media, anche se importanti, per Sardegna (+54%), Lazio (+54%), Calabria (+37%), Friuli-Venezia Giulia (+36%), Veneto (+34%), Marche (+30%), Abruzzo (+19%), Umbria (+10%).

 

Province più cercate per gli immobili in affitto: Milano, Roma, Torino sul podio

Milano, Roma e Torino sono le province dove si sono registrati i volumi più alti di ricerche di immobili in affitto. Ventuno province hanno registrato incrementi a tre cifre: i maggiori incrementi a Vibo-Valentia (+337%), Campobasso (+290%), Vercelli (+243%); la provincia di Milano ha registrato una crescita del +136%, quella di Bologna del +121%, quella di Torino del +100%. Settantacinque province hanno visto incrementi a doppia cifra (tra queste Firenze +94%, Genova +82%, Venezia +75%, Bergamo + 60%, Roma +53%). Sei province (Asti, Macerata, Padova, Catanzaro, Chieti, Perugia) hanno registrato crescite ad una cifra. Grosseto è stabile. Solo quattro province hanno registrato un calo delle ricerche di immobili in affitto (Livorno, Imperia, Barletta-Andria-Trani, Sud Sardegna).

 

I comuni con più ricerche di immobili in affitto: al primo posto Milano. Tra i comuni più piccoli Sesto San Giovanni in testa alla classifica

Le città dove sono stati cercati più immobili in affitto nel I semestre 2021 sono state Milano, Roma e Torino. Milano e Torino hanno registrato una crescita notevole, +141% e +169% rispettivamente. Roma è cresciuta del +49%.

I comuni non capoluogo di provincia che hanno registrato i volumi più elevati di ricerche di immobili in affitto sono stati Sesto San Giovanni in provincia di Milano (+107%), Chiavari in provincia di Genova (+133%) e Fiumicino in provincia di Roma (+48%).

Le ricerche di affitti nei capoluoghi di provincia hanno registrato una crescita rispetto al I semestre del 2020 doppia di quella dei comuni non capoluogo di provincia, +84% vs. +41%.

Tra i borghi, al primo posto della classifica troviamo Rapallo in provincia di Genova (+193%), seguito da San Benedetto del Tronto in provincia di Ascoli Piceno (+141%) e da Voghera in provincia di Pavia (+67%). Nei borghi le ricerche di affitto sono cresciute meno di quelle registrate negli altri comuni (+37% vs. +66%).

Tra i comuni litoranei al primo posto delle ricerche di immobili in affitto troviamo Roma (+49%), seguita da Napoli (+108%) e da Genova (+97%).

 

Che tipo di immobili in affitto cercano le persone?

Gli appartamenti sono le tipologie di immobili in affitto più cercate, staccando di gran lunga le case indipendenti e gli attici-mansarda. Crescite a tre cifre per cantine-solaio (+419%), terreni agricoli (+354%), stanze (+268%), immobili di prestigio (+218%).

Le metrature più cercate sono 51-100 mq, 26-50 mq e 101-150 mq. Gli immobili in affitto con metrature tra 0 e 25 mq sono quelli che hanno registrato le crescite maggiori (+137%), seguiti da quelli tra 26 e 50 mq (+69%) e da quelli tra 51 e 100 mq (+59%).

Il bilocale è il taglio di appartamento più richiesto in affitto, seguito da trilocali e quadrilocali. I monolocali in affitto hanno registrato la crescita delle ricerche più forte con +91%, seguito dai bilocali (+67%), i trilocali (+59%) e i quadrilocali (+56%).

 

Con quale budget?

Le maggiori preferenze sono per immobili con canone di affitto tra 401€ e 600€, tra 201€ e 400€ e tra 601€ e 800€, confermando la classifica del 2020. Gli immobili con canoni di affitto tra 2.001€ e 2.500€ sono quelli che hanno visto la crescita delle ricerche più alta (+127%), seguiti da quelli con canone di affitto 0-100€ (+123%) e da quelli tra 1.501 e 2.000€ (+118%).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here