Cuore di Napoli, Ugo Cedrangolo presenta il suo libro martedì 20 a Palazzo Donn’Anna.

0
123

Com’è oggi Napoli? È un inferno o un paradiso? È sporca, disordinata, violenta o è un posto magico, una capitale culturale e della creatività? È fatica o slancio coinvolgente? “Cuore di Napoli. Miti e sogni, ricordi e passioni” – edito da Melampo – è per chi voglia conoscere e capire l’antica Partenope. Un viaggio insolito e sorprendente che fa rivivere, grazie al suo incanto narrativo, Masaniello e Totò, Federico II e Carlo III, sua moglie Amalia ed Eleonora de Fonseca Pimentel.

Ma non solo; è anche un viaggio emozionante in cui l’autore del libro, il “manager filosofo” napoletano Ugo Cedrangolo, accanto alle storie delle origini e dei grandi personaggi che hanno segnato la città attraverso i secoli, ripercorre con ironia anche la propria, di storia, mescolando come in un caleidoscopio il mito e le radici, con imperdibili sprazzi di vita di chi certi vicoli di Napoli li ha camminati davvero.

Domani 20 febbraio il libro verrà presentato finalmente a Napoli, alle ore 18.00.

Interverranno insieme all’Autore: Riccardo Canessa, Luigi Consiglio, Francesco Durante,
Paolo Giulierini
, ospiti della Fondazione Culturale De Felice a Palazzo Donn’Anna a Posillipo.

Ingresso libero
DAL LIBRO.

La Signora Maria si va a confessare da Padre Angelo,
il parroco della Chiesa di Montesanto: è turbata, sa che
la roba è rubata e vorrebbe restituire il maltolto, ma a chi?
E poi chi crederebbe alla storia della gatta?
Don Angelo – uomo pratico – tronca la questione sul nascere:
“È un dono della Provvidenza! A ogni modo recita quattro
Pater e quattro Ave Maria, e se capita ancora la prossima
volta ricordati del tuo Parroco: non mangio ‘na fella ‘e salame da anni e me so persino scurdato ‘o sapore…”

BIOGRAFIA DELL’AUTORE.    

Ugo Cedrangolo, napoletano, laurea in Ingegneria Meccanica e Master in Business Administration, è un consulente di management dalle passioni umanistiche. Lavora per gruppi imprenditoriali e grandi aziende sui temi della strategia, dell’organizzazione, dell’innovazione tecnologica. È stato membro di giunta della Federazione terziario avanzato, presidente dell’Assco e presidente di Cinecittà Entertainment. Attualmente e’ nel Consiglio di amministrazione di diverse aziende. Ha condotto attività di docenza presso il Politecnico di Milano, la Sda, il Mip, l’Istud e lo Stoa. Ha pubblicato “Management, frattali e pensées. Strategia nella prassi” («Il Sole 24 Ore», 1993).

LASCIA UN COMMENTO