La Malavita, Federico Mastriani presenta il suo libro lunedì 16 a Spazio Guida.

0
247

Lunedì 16  gennaio alle ore 18,00 presso lo Spazio Guida di via Bisignano, 11

Un romanzo inedito del grande scrittore napoletano Francesco Mastriani, “La Malavita” (Guida editori), in cui si descrivono, per la prima volta in letteratura, scene di iniziazione alla camorra, mentre la vicenda ruota intorno a una storia d’amore travagliata. Sarà presente l’erede, Emilio Mastriani, insieme con Ugo Cundari.

Un romanzo inedito del grande narratore napoletano che, per la pri­ma volta, descrive e denuncia quel disastrato stato sociale in cui attec­chisce la camorra. Se la vicenda si snoda intorno a una storia d’amore travagliata tra due giovani, sullo sfondo appaiono scene di iniziazione alla malavita e di giuramenti di fedeltà, mentre si raccontano eclatanti episodi della criminalità napoletana realmente accaduti nel quadri­latero del vizio e del delitto compreso tra le carceri e le zone più malfamate. I protagonisti sono infatti capiparanza, guappi, tamurri, affiliati, picciotti di sgarro, camorristi, attivi nella turbolenta Napoli del 1860-61. Qui troviamo la paranza del Pendino e quella della Vi­caria, sgherri come Totonno il fetente e Carmine Zerr-Zerr, per non parlare di mezzane, usuraie e misere friggitrici di peperoni che, per intralciare l’arresto di un loro parente, organizzano una rivolta popo­lare… E qui conosciamo anche le regole della Società, i ventiquattro articoli del Codice della camorra e il suo vocabolario più autentico.

Prossimi appuntamenti

 
Mercoledì 18  gennaio alle ore 17,30 presso la sala Silvia Ruotolo in via Morghen, 84

Ripercorrere la storia delle radio napoletane è rivivere i tempi d’oro di una città in cui negli scantinati sono nate grandi imprese come quella di cui si parlerà oggi in occasione della presentazione di “Radio libere… Una storia d’Amore” (Guida editori) di Antonio Romano. Sarà presente l’autore.

 

 
Giovedì 19  gennaio alle ore 18,00 presso l’Istituto italiano per gli studi Filosofici, via Monte di Dio

Compie venti anni lo storico teatro d’avanguardia di vico Gerolamini, che vive un emblematico paradosso, aver ricevuto il premio per il miglior spettacolo dell’anno ma essere stato cancellato poi dal decreto ministeriale di formalizzazione. Una rievocazione in chiave sempre attuale delle attività “Elicantropo. 20 anni tra sperimentazione e memoria” (Guida editori) di Maresa Galli. Sarà presente l’autrice.

Venerdì 20  gennaio alle ore 18,00 presso lo Spazio Guida di via Bisignano, 11

Un’opera-mondo che descrive la creatività umana, la letteratura, il pensiero, le arti figurative e la musica, dai lirici greci a Bob Dylan, da Catullo a Maria Callas, dal Gilgamesh a Roberto Bolaño, dai sapienti indiani a Friedrich Nietzsche – ognuno può trovare il ”da/a” che preferisce, il più divertente, il più coerente, il più assurdo, il più iperbolico. “Lettori selvaggi” (Giunti) di Giuseppe Montesano. Con l’autore, Ugo Cundari

Lunedì 23  gennaio alle ore 18,00 presso la Camera di commercio di Salerno (via Allende)

La raccolta di cento interventi pubblicati su diverse testate giornalistiche negli ultimi cinque lustri da Aldo De Chiara in “Per la mia Città” (Guida editori). Con l’autore, Alfonso Andria, Michele Buonomo, Maurizio De Giovanni, Corrado Lembo. Modera Antonio Manzo

Mercoledì 25  gennaio alle ore 18,00 presso lo Spazio Guida di via Bisignano, 11

La prima edizione completa dei testi in Italiano e in Napoletano del “Teatro” di colui che la critica ha col­locato tra i più significativi drammaturghi italiani del secondo Novecento, Giuseppe Patroni Griffi, a cura di Mariano D’Amora (Guida editori) in cui è incluso anche Gli amanti dei miei amanti sono miei amanti, dichiarazione d’amore dell’autore verso l’opera lirica. Con il curatore, Mariano Rigillo e Ruggero Cappuccio.

 

Giovedì 26  gennaio alle ore 18,00 presso lo Spazio Guida di via Bisignano, 11

Come è stata rappresentata la città di Napoli, in letteratura, tra la fine degli anni Cinquanta e gli anni Settanta, ne discutiamo con una giovane italianista, laura Cannavacciuolo, che ha appena pubblicato Napoli boom (Sinestesie).

 

 

Anticipazioni di febbraio

Mercoledì 1 febbraio alle ore 18,00 presso il Pan

In occasione della consegna del Premio Nobel per la letteratura, una conversazione su: “Bob Dylan – Cantautore da Nobel” di Gianfranco Coci e Antonio Tricomi (Guida editori). Con gli autori, Giorgio Verdelli, Gigi Caramiello. Saranno presenti il Sindaco Luigi De Magistris e l’Assessore alla cultura Nino Daniele. A seguire musica dal vivo.

Martedì 7 febbraio alle ore 18,00 presso Villa Favorita a Ercolano

Il piacere del ricordo e la necessità della memoria per capire se stessi in “Racconti di Vita… e di Passione” di Nicola Campoli (Guida editori), con prefazione di Nino Daniele e postfazione di Raffaele Cantone. Sarà presente l’autore.

Giovedì 9 febbraio alle ore 18,00 presso la Sala Pasolini di Salerno

In occasione della consegna del Premio Nobel per la letteratura, una conversazione su: “Bob Dylan – Cantautore da Nobel” di Gianfranco Coci e Antonio Tricomi (Guida editori). Con gli autori, Giorgio Verdelli, Gigi Caramiello. Saranno presenti gli Autori. Previsti intermezzi musicali.

LASCIA UN COMMENTO