La Napoli dell’800 in 500 illustrazioni raccolte da Rosario Caputo.

0
164

Come era la Napoli del secondo ottocento, ex capitale di un Regno destinata a cambiare volto urbanistico con il risanamento di fine secolo ed affacciarsi nella Belle Époque?

Con 500 illustrazioni e tavole a colori raffiguranti i capolavori della pittura dell’800, molti dei quali pubblicati per la prima volta in quanto appartenenti a collezioni private, Rosario Caputo ce lo racconta come in un viaggio nel tempo nel volume ‘La pittura napoletana del II Ottocento’ (496 pagine, editore Franco Di Mauro).

Dall’abruzzese Filippo Palizzi tra i padri del Realismo napoletano di metà secolo, ai pittori ‘di storia’ come Morelli, Altamura e Celentano, nascono in quel periodo opere che puntavano a superare la tradizione accademica. (ANSA)

LASCIA UN COMMENTO