Libri, a Sergio Mario Ottaiano il premio Maschera di Pulcinella per Piuma di Corvo.

0
158

Sergio Mario Ottaiano, scrittore napoletano classe ’93, già autore del suo romanzo d’esordio intitolato Un’Ucronìa (Genesi Editrice, 2014), ha conquistato con il suo racconto “Piuma Di Corvo” il primo posto per la sezione narrativa al Premio Maschera di Pulcinella – Città di Acerra, terza edizione, indetto dall’associazione Linguaggi Convergenti. Il concorso artistico letterario internazionale, giunto alla sua terza edizione, si è avvalso del patrocinio del Comune di Acerra, del Museo di Pulcinella, dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, della Civica Scuola di Musica, dell’Università del cinema di Acerra, della casa editrice Pulcinella Editore, dell’assoiciazione Ars et Labor, dell’Associazione Aistetikà.

 

La serata di premiazione, condotta dal Dott. Raffaele Tagliamonte, giornalista, e svoltasi nell’affascinante location del Teatro Italia di Acerra (NA), ha visto la presenza di importanti personalità del mondo della cultura, della musica e della politica. Presenti il Vice Sindaco Dott. Tito d’Errico, del Dirigente del Liceo A.M. De Liguori Prof. Carmine De Rosa, della Prof.ssa Raffaella Ragone (Istituto Italiano per gli Studi Filosofici) e dell’Avv. Domenico Ciruzzi (Presidente Fondazione Premio Napoli).

Tra gli ospiti, il Dott. Edoardo Sant’Elia, scrittore e giornalista, che ha introdotto la serata con un intervento dal titolo: “Uno, Nessuno e Pulcinella”, il Maestro Riccardo Dalisi, che ha premiato i vincitori del concorso (Sezione pittura e letteratura) con una sua scultura ideata e disegnata in esclusiva per il premio e realizzata nel laboratorio L’avventura di Latta, diretto dall’arch. Marco Cecere. Inoltre, sono stati presenti la NCCP (con i capi – storici Fausta Vetere e Corrado Sfogli), Lino Vairetti e gli OSANNA con ospite Stella Manfredi.

Sergio Mario Ottaiano, selezionato nella rosa dei finalisti tra centinaia di partecipanti al premio, è stato premiato all’unanimità da parte della giuria tecnica del premio, per la particolarità della trama, l’eccellente stile di scrittura e la profondità dei sentimenti, del racconto partecipante “Piuma di Corvo”.

L’autore ha dichiarato: “Piuma di Corvo”, il mio racconto più prezioso, è arrivato al primo posto nella sezione narrativa della terza edizione del Premio Maschera di Pulcinella città di Acerra. L’emozione è stata forte, intensa, non solo per la vittoria, ma perché tale premio è giunto con un racconto a cui tengo particolarmente, un esperimento fatto in estate che mi ha fatto comprendere cosa davvero volessi dalla mia scrittura, dalle mie mani, dalle mie parole.
Come sempre ringrazio qualcuno. Questa volta, come un lupo ammansito, ringrazio la volpe, perché nella sua tana scrissi del corvo.”

 Forte l’emozione per il giovane campane che, da ormai tre anni, si è inserito nel mondo della letteratura e della scrittura, facendosi notare sia dl pubblico, sia dalla critica, grazie ai suoi scritti, e che si è inserito nel panorama letterario come un promettente scrittore futuro.

Sergio Mario Ottaiano, studia Editoria e Scrittura presso l’Università La Sapienza di Roma, lavora come Social Media Manager e Copywriter, collabora con le hub culturali Cultora.it, MusicCoastToCoast.it e Fumettologica.it, scrive il blog del progetto ideato da Giovanni Block, cantautore partenopeo, intitolato BeQuiet – La notte dei cantautori, è editore del magazine on-line Terre di Campania.

Il suo prossimo volume, intitolato “Che lingua parla il comics?” uscirà a fine gennaio 2017 per Rudis Edizioni.

LASCIA UN COMMENTO