NapoliCittàLibro, gli appuntamenti di domenica 16

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

«La cultura è un grande elemento distintivo della città ma anche un grande ponte con tutte le realtà internazionali collegate con Napoli. Con l’impresa culturale di Alessandro Polidoro e Rosario Bianco, Napoli ha il suo Salone del Libro e il Comune di Napoli lo sostiene in sinergia con tutte le realtà che promuovono e diffondono la cultura. NapoliCittàLibro è un’ottima occasione di promozione del Patto del Libro e della Lettura con cui il Comune vuole sensibilizzare i cittadini sul valore e sulla grande bellezza dei libri», così il Sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, in occasione dell’apertura della quinta edizione di NapoliCittàLibro – Salone del Libro e dell’Editoria, alla quale, insieme agli ideatori Alessandro Polidoro e Rosario Bianco, presidente e vicepresidente associazione Liber@Arte, hanno partecipato il coordinatore delle Politiche culturali del Comune di Napoli Sergio Locoratolo e il caporedattore centrale TGR Rai Campania Oreste Lo Pomo.

 

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Fino a domani, domenica 16 giugno, dalle 10.00 alle 20.00, NapoliCittàLibro – Salone del Libro e dell’Editoria 2024, con il titolo “Ri-Generazioni”, declinato nelle cinque isole tematiche “Generi”, “Visioni”,Generazioni”,Cognizioni” e “Nuove Memorie”, sarà negli spazi del Centro Congressi della Stazione Marittima di Napoli. Organizzata dall’associazione Liber@Arte, la kermesse ha ricevuto un contributo dal Centro per il Libro e la Lettura, il patrocinio e il sostegno del Comune di Napoli, il patrocinio del Ministero della Cultura, Ambasciata della Repubblica d’Albania, RAI Campania, Camera di Commercio di Napoli, Campania Legge – Fondazione Premio Napoli, di FAI Campania, ACE Associazione Campana Editori, ALI – Associazione Librai Italiani Confcommercio, AIB – Associazione Italiana Biblioteche. Media Partnership RAI. Viene ampliata la rete internazionale della cultura, confermando il patto di gemellaggio con la Feria Internacional del Libro de Cali (Columbia), siglato lo scorso anno, e ospitando la città di Durazzo (Albania) con i suoi scrittori, sostenendo la pace, la solidarietà e l’incontro tra i popoli. In questa quinta edizione si ritroveranno 136 sigle editoriali e saranno presenti le case editrici nazionali, con i loro autori, Bompiani, E/O, Einaudi, Fandango, Feltrinelli Gramma, Guanda, HaperCollins, La nave di Teseo, Marsilio, Mondadori, Nutrimenti, Solferino, Sperling&Kupfer, Voland. Negli spazi della Stazione Marittima, TGR Campania, oltre a raccontare il NapoliCittàLibro ai suoi telespettatori nelle edizioni dei telegiornali durante i tre giorni di Salone, sarà presente con lo spazio Agorà del Leggilibri, a cura di Claudio Ciccarone. C’è anche Raipoesia a cura Luigia Sorrentino per la Tgr Campania, con La stanza dei poeti e i reading di poesie.

 

Tra gli eventi e gli ospiti più attesi di domenica 16 giugno, c’è l’incontro “Professione Papà” con Diego Di Franco autore di “Il meraviglioso mondo dei papà” (Giunti Editore) e Alessandro Polidoro autore di “Diario Separato” (Terra Somnia Editore) – Sala Urania 4 – ore 10.00; incontro con Francesco Aloia, autore di Questo sangue masticato (Nutrimenti); Francesca Maria Benvenuto autrice di L’amore assaie (Mondadori) e Marco Raio, autore di La Stagione (Bompiani) – Sala Calipso – ore 10:00; Massimiliano Gallo presenta Favoloso (Edizioni Mea) – Sala Calipso – ore 11:00; incontro con Padre Paolo Benanti, esperto di etica, bioetica ed etica delle tecnologie e Simone Bianco, Principal Investigator presso l’Istituto di Scienze della Bay Area di Altos Labs – Sala Urania 1 – ore 11.00; “Le scrittrici di ieri e di oggi, insieme” con Mirella Armiero autrice di “Modi per sopravvivere. Scritti politici 1973 – 2008” (E/O), Esther Basile autrice di “Sinfonia a tre voci, Dacia Maraini, Elsa Morante, Annamaria Ortese” (Homo Scrivens); Donatella Trotta curatrice del volume “Quale misteriosa speranza. Le Marie – Santa Teresa” di Matilde Serao. Con lettere inedite. (Edizioni Spartaco) – Sala Urania 1 – ore 12.00; “Essere libere: Enrichetta Caracciolo e Virdimura” con Brunella Schisa autrice di “Il velo strappato” (HarperCollins) e Simona Lo Iacono autrice di “Virdimura” (Guanda) – Sala Urania 1 – ore 13.00; “Diventare scrittori, diventare adulti” con Olga Campofreda, autrice di “Ragazze perbene” (NN, 2023) e Alfredo Palomba autore di “Quando le belve arriveranno” (Wojtek, 2022) – Sala Calipso – ore 13:00; Napoli tra sette e ottocento, polo storico di riferimento culturale per il mondo albanese e l’Arbëria di Blerina Suta – Sala Urania 2 – ore 15.00; Leonardo Mendolicchio presenta “Fragili. I nostri figli, generazione tradita” (Solferino) – Sala Calipso – ore 16.00; Valentina Santini presenta il suo nuovo romanzo “Mosche”(Voland) – Sala Urania 1 – 16.00; “Maresa”, incontro sul libro di Angela Porfidia (Terra Somnia Editore) con Marilena Lucente, Francesca G. Marone, Enzo Battarra e Paolo Miggiano – Sala Urania 4 – ore 16.00; Nello Trocchia presenta “Una vita tranquilla. Latitanza e cattura, verità e misteri di Matteo Messina Denaro” (Zolfo Editore) – Sala Urania 1 – ore 17.00; Vittorio del Tufo racconta “Il caso Virgilio” – Sala Urania 4 – ore 18.00; “Memoria e silenzio” con Francesca Manfredi autrice del libro “Il periodo del silenzio” (La nave di Teseo) e Carmen Pellegrino, autrice di “Dove la luce” (La nave di Teseo) – Sala Urania 1 – ore 18.00; “La storia mai raccontata del tempo procidano di Elsa Morante” con Gea Finelli autrice di “Nel mare di Elsa” (Nutrimenti) – Sala Urania 2 – ore 18.00; Marco Zurzolo presenta il suo racconto formato musicassetta Dint o’ scuro (Marotta&Cafiero editori), Lato A Marco Zurzolo, Lato B Scugnizzi della scuola di teatro e musica “La Scugnizzeria” – Sala Urania 3 – ore 18.00; Giovanna Castellano e Antonio Sciotti presentano “Angela Luce. La dea dello spettacolo”, con loro sarà presente l’attrice protagonista del racconto – Sala Urania 4 – ore 19:00; Vladimiro Bottone presenta “Il peso del sangue” (Solferino) – Sala Urania 1 – ore 19.00.

 

Tra gli ospiti internazionali, Isabela Prieto Bernardi presenta “Historias de la Bernardi” (Ediciones El Silencio nel 2023), un percorso di ricostruzione della memoria tra l’Italia e la Colombia (domenica 16 giugno Sala Urania 2 – ore 11.00). Il giornalista e scrittore Victor Diusaba, autore del libro “Las crónicas del diez”, condurrà il pubblico in un percorso di ricostruzione della memoria tra l’Italia e la Colombia, raccontando, tra realtà e finzione, il rapporto che Diego Armando Maradona ebbe con Cali e la Colombia. Diusaba dialoga con il giornalista Pier Paolo Petino (domenica 16 giugno – ore 10:00, Sala Urania 2). Daniel Saldaña París, pluripremiato poeta, saggista e romanziere, considerato uno dei più importanti scrittori messicani contemporanei, sarà in Italia per il tour promozionale del romanzo “Il ballo e l’incendio”, tradotto da Giulia Zavagna e in uscita per Polidoro (domenica 16 giugno – ore 12.00, Sala Urania 2). Saldaña París dialoga con Andrea Pezzé.

 

PROGRAMMA COMPLETO

https://www.napolicittalibro.it/

 

BIGLIETTO INTERO – 5 euro

GRATUITO: Studenti di Scuole e Università di ogni ordine e grado, docenti, persone con disabilità e accompagnatori, membri di realtà culturali, turistiche e associative convenzionate, under 18 e over 65, dipendenti del Ministero dei Beni Culturali, del Comune di Napoli, della Camera di Commercio di Napoli.