Scampia Storytelling, venerdì 23 ritornano gli scrittori per ragazzi a riconfermare il potere educativo del racconto.

0
234

Dopo il successo delle precedenti edizioni, il 23 novembre torna a Scampia l’Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi (ICWA) con il progetto di lettura e scrittura Scampia Storytelling.

Patrocinato dal Comune di Napoli e dal Consiglio Regionale della Campania, il festival di letteratura per ragazzi si propone di costruire una rete di storie e racconti per favorire l’incontro tra centro e periferia. «Abbiamo scelto di partire da Scampia perché noi scrittori siamo portatori sani di fantasia e non possiamo fare a meno di immaginare orizzonti nuovi, perfino dove nessuno riesce a intravvederli» afferma l’organizzatrice Rosa Tiziana Bruno.

L’obiettivo è incontrarsi leggendo e narrando storie. La giornata è ricca di appuntamenti interessanti per bambini, ragazzi e adulti.

Il mattino è interamente dedicato agli alunni di tutte le età, con laboratori di lettura presso le scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria. Mentre, alle ore 16.30, presso la Biblioteca di Scampia, si terrà l’importante incontro-dibattito dal titolo «Ripensare l’educazione. Dalla fiaba alla testimonianza: il potere educativo del racconto».

Ad organizzarlo è l’Associazione Italiana Scrittori per Ragazzi (ICWA) proprio in collaborazione con la Biblioteca di Scampia e il gruppo Editoriale Raffaello.

Intervengono, insieme agli scrittori per ragazzi, anche noti esponenti del mondo dell’educazione e giornalisti. Saranno presenti, tra gli altri: Roberto Piumini (scrittore ICWA), Cesare Moreno (Maestri di Strada), Maria Luisa Iavarone (docente Università Parthenope), Angelo Mastrandrea (giornalista di Internazionale), Andrea Iovino (Bimed), Paola Carnevale (dirigente scolastico Scampia). Parteciperà l’assessore all’Istruzione del Comune di Napoli Annamaria Palmieri.

L’incontro vuole essere un momento di confronto con insegnanti, dirigenti scolastici, educatori e genitori. Come sono cambiate scuola e famiglia? Quali sono le difficoltà dell’educare oggi? Che cosa fare concretamente? È possibile fare formazione con la letteratura per ragazzi?

Secondo gli scrittori dell’ICWA la narrazione è un’opportunità di conoscenza e di formazione e quindi di riscatto dall’oppressione del crimine e dagli stereotipi. Grazie alla narrazione, Scampia può diventare un simbolo di rinascita per tutti.

Sarà anche quest’anno un momento festoso, in compagnia di libri e storie. «Siamo convinti che la lettura debba essere sempre più diffusa, specialmente là dove stenta ad arrivare perché sopraffatta dal disagio economico e sociale» sottolinea R. Tiziana Bruno.

Il progetto, già rientrato nel 2014 tra le iniziative della Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, è ormai una realtà permanente nel panorama delle iniziative per i ragazzi.

 

 

Partner: COMUNE DI NAPOLI, COSIGLIO REGIONALE della CAMPANIA, Concorso letterario LINGUA MADRE, scuola fumetto COMIX ARS, rivista Il PEPEVERDE, Onlus CENTROINSIEME, progetto LA COLLINA DEI BAMBINI, Fundaciòn ECUADOR TIERRA VIVA, collegio MI TOBOGAN (Colombia), Proyecto liderado por jóvenes A SONAR APRENDì LEYENDO, SOCIETY of CHILDREN’s BOOK WRITERS and ILLUSTRATORS-Spain, biblioteca LE NUVOLE-CENTRO HURTADO.

Editrici: RAFFAELLO, NOTES.

LASCIA UN COMMENTO