Un esoterico amore, presentazione del libro di Saverio Ferrara sabato 9 a Giugliano.

214
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Un esoterico amore scritto da Saverio Ferrara è romanzo della collana Specchi di Narciso pubblicato da Graus Edizioni. L’autore attraverso il personaggio di Massimo, prete provinciale, darà al lettore un interessante squarcio della dimensione mistica nella quale il protagonista si ritrova. Queste sue capacità, che lo avvicinano molto all’Esorcista il cardinale Gabriele, gli permetteranno di vivere un viaggio simile a quello dantesco e di creare la propria idea di Amore.

Il volume sarà presentato sabato 9 aprile 2022 alle ore 18:00 presso La Libreria in via Ripuaria 203, Giugliano di Napoli. L’autore dialogherà con la giornalista Angela Feluca e a loro si aggiungerà la dottoressa in Lettere Teresa Pisano e gli architetti Armando Minopoli e Francesco Mallardo.

Il libro

Massimo è un giovane prete di provincia con una spiccata sensibilità per la trascendenza…

«aveva appena fatto un sogno nel sogno, incontrando prima quella donna, svegliandosi poi in un altro sogno, dove aveva ricevuto consigli dal Maestro guida».

 

Durante le sue esperienze sarà guidato dal Maestro, un’entità metafisica che lo aiuterà a riscoprire i giusti dettami della Chiesa cattolica. Questo viaggio, però, con il fine di costruire una personale e anche un po’ diversa idea di Chiesa, gli costerà un richiamo dai cardinali:

«Io sarò pure un semplice e giovane sacerdote di provincia, ma sono comunque un essere umano come lei, e Dio ha donato a entrambi il diritto e il dovere di dire ciò che pensiamo e di divulgarne la giusta causa, combattendo per essa. […] la Chiesa è stata creata da esseri umani, per il volere di dio e quegli esseri umani, nel tempo, hanno dimostrato di vivere spesso affiancati dal maligno e dalle ipocrisie».

Uomo ammaliante, poeta, pittore, musicista, praticante di arti marziali, Massimo è una calamita per molti, e un maliardo per le donne, stregate di fronte alla sua sconfinata conoscenza e all’energia che sprigiona. Alcune donne, in particolare, fungeranno da specchio delle fragilità umane di Massimo: Mary, una conoscenza di vecchia data, Simona, la ragazza del terzo occhio, e la sua musa ispiratrice, colei per cui avrebbe sfidato chiunque, la Beatrice dantesca, che porta il nome di Sofia.

«L’aveva incontrata, era stato già abbandonato e ora si trovava tra le mani solo una lacrima, segno tangibile del passaggio dell’amore nella sua esistenza».

 

Il protagonista, durante questi suoi viaggi, cerca anche di comprendere quali siano gli insegnamenti di Dio. Ciò permette all’autore non soltanto di dare la propria idea di amore inteso verso un’altra persona, ma anche la sua visione dell’amore verso il Signore…

«La scintilla di Dio è presente in ognuno di noi. C’è chi la spegne, chi la tiene viva, chi la trasforma in fiamma e chi se pur in forma rara, la rende potente come un fuoco ardente».

 

L’autore

 

«Non è necessario frequentare la Chiesa per essere un uomo onesto, non bisogna essere per forza credenti per amare la propria famiglia, non è necessario essere un prete per essere un uomo giusto. Ascoltare, perdonare sono cose che può e che dovrebbe fare chiunque ritenga di vivere con onestà, dignità e amore».

 

Saverio Ferrara, imprenditore di professione, ma sognatore nell’anima. Quella stessa anima che lo ha portato da sempre a disegnare, scrivere e a dar vita finalmente al suo primo libro, dopo aver scritto, ma mai pubblicato, poesie e manoscritti di vario genere. Uomo mistico, cultore della psicologia e delle leggi universali.

Advertisements