Bambini trapiantati, domani riunione, delegazione M5S al Monaldi, continua la protesta dei genitori.

0
96

“In merito alla problematica dei trapianti cardiaci e dell’assistenza ai trapiantati in età pediatrica, domani, giovedì 15 marzo, è stata convocata una riunione presso l’Azienda ospedaliera Dei Colli, finalizzata alla definizione di un modello organizzativo integrato che metta insieme le migliori professionalità dell’Unità Operativa di Cardiochirurgia pediatrica e della Cardiologia di Trapianti”. Lo annuncia la Regione Campania in una nota. Sui problemi di assistenza per i bimbi trapiantati è in corso da giorni la protesta di Dafne Palmieri, presidente del comitato dei genitori, in sciopero della fame. ”

La sospensione dei trapianti pediatrici, com’è noto, è stata decisa un anno fa dal Ministero della Salute a seguito dell’accertamento degli esiti negativi degli interventi e della mancata integrazione delle equipe a fronte delle risorse impegnate. Tuttavia, attualmente, sono presenti nell’ospedale Monaldi le Unità Operative di Cardiochirurgia adulti, di Cardiochirurgia dei Trapianti, di Cardiochirurgia Pediatrica, di Cardiologia Adulti e Pediatrica con relative UTIC, con le Unità Operative di Terapia Intensiva di cardiochirurgia per adulti e per l’età pediatrica. Tale strutturazione è in grado di soddisfare pienamente i bisogni assistenziali dei pazienti adulti e pediatrici nelle diverse fasi assistenziali del trapianto. Sulla base dei monitoraggi effettuati, sarà definito un nuovo modello organizzativo, anche in considerazione delle procedure avviate dall’Azienda ospedaliera per la riattivazione delle attività dei trapianti, prevista prima dell’estate, dopo il nulla osta del Centro Nazionale Trapianti”.

Domani mattina (ore 10.30) una delegazione di parlamentari del Movimento 5 Stelle sarà all’ospedale Monaldi di Napoli accanto ai genitori dei bambini trapiantati che protestano per rivendicare il ripristino ad un’adeguata assistenza per i loro figli.
Deputati e senatori del Movimento 5 Stelle, si legge in una nota, ascolteranno le ragioni del Comitato dei genitori che cinque giorni fa hanno iniziato uno sciopero della fame, chiedendo di poter incontrare esponenti istituzionali.(ANSA).

Sono preoccupati i genitori dei bimbi trapiantati di cuore e danno appuntamento per domani, davanti alla sede del Monaldi, per continuare la loro protesta.
Il Comitato dei genitori dei piccoli trapiantati chiede le dimissioni dei vertici delle due unità operative. “Per dissidi e conflitti interni le attività sono sospese – dice Dafne Palmieri, rappresentante del Comitato – non crediamo che sia un comportamento deontologicamente corretto”. “Siamo ancora più preoccupati dopo la diffusione della notizia secondo cui domani ci sarà una riunione nella sede dell’Azienda dei Colli – spiega – parlano di ‘definizione di un modello organizzativo integrato’, ma in realtà questo modello è stato già deliberato, prima nel dicembre 2016, successivamente con una integrazione del novembre 2017”. Palmieri, mamma di un ragazzino trapiantato, evidenzia che “le unità operative presenti ad ora al Monaldi non sono sufficienti per la presa in carico, da prima del trapianto, dei piccoli pazienti”.

LASCIA UN COMMENTO