Fa tappa a Caivano il 28 e 29 giugno, la 1° clinica odontoiatrica mobile per le categorie più fragili

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Diritto alla Prevenzione” fa tappa a Caivano. La prima unità mobile di prevenzione odontoiatrica – che ha già fatto una prima sosta a Napoli – ha l’obiettivo di dare alle categorie più fragili della popolazione la possibilità di ricevere controlli e cure odontoiatriche di base, favorendo così la prevenzione, la corretta routine di igiene dentale e intervenendo per evitare numerose patologie del cavo orale, favorendo il benessere generale delle persone.  La clinica mobile sosterà a Caivano il 28 e il 29 giugno – venerdì dalle 9.30 alle 17.00 e sabato dalle 9.30 alle 13.30 presso Corso Umberto I n°413, nei pressi del Municipio e della polizia locale.

Nato dalla volontà e dalla collaborazione tra Croce Rossa Italiana, Fondazione ANDI ETS, Mentadent e Rotary Club Milano Villoresi del Distretto 2041 (Distretto metropolitano della Città di Milano), il progetto “Diritto alla Prevenzione” prevede l’erogazione di numerosi interventi e servizi che si realizzano all’interno dell’unità mobile, cuore pulsante dell’iniziativa. Tra gli altri: screening sanitari odontoiatrici, assistenza essenziale e promozione della salute orale.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

“La clinica odontoiatrica mobile arriva a Caivano. Siamo contenti di aderire al progetto ‘Diritto alla prevenzione’ che ci consente di raggiungere le fasce più fragili della popolazione, insieme a molti altri partner, con un’iniziativa che coniuga l’attività di prevenzione all’erogazione di servizi sanitari di base. Un progetto attraverso il quale garantiamo supporto necessario a quanti, a volte, non riescono ad accedere a determinate cure”, dichiara Rosario Valastro, Presidente della Croce Rossa Italiana.

In un Paese, l’Italia, che conta oltre 3 milioni di cittadini interessati da forme di fragilità[1], “Diritto alla Prevenzione” vuole dunque raggiungere in primis anziani, bambini, persone senza fissa dimora e persone con altre fragilità che, spesso, non accedono a controlli e cure odontoiatriche di base per mancanza di mezzi o di disponibilità economica.

“Ci fa estremamente piacere essere presenti con l’unità mobile a Caivano. Grazie al supporto dei medici odontoiatri volontari di ANDI Napoli e del prezioso lavoro di tutta la squadra del Presidente di ANDI Napoli, Luigi Russo, contiamo di poter raggiungere molte persone e di contribuire concretamente ai bisogni della popolazione locale oltre che a diffondere la cultura della prevenzione” – spiega Evangelista Giovanni Mancini, Presidente Fondazione ANDI ETS.

“Per la nostra professione e per la nostra associazione, la solidarietà è un aspetto fondamentale e può manifestarsi sia attraverso il supporto a chi ha la forza, la capacità, la propensione naturale a essere vicino agli ultimi sia attraverso la partecipazione a progetti come ‘Diritto alla Prevenzione. Finora, nelle varie tappe abbiamo potuto visitare circa 170 persone. La speranza è che chi gestisce gli aspetti burocratici e amministrativi possa consentire al progetto di visitare in maniera itinerante tutte le regioni del nostro Paese” – prosegue Luigi Russo, Presidente di ANDI Napoli

L’Info point prenderà in carico tutte le richieste verificando lo stato di indigenza dichiarato.

Fondamentale sarà il ruolo del Rotary che potrà contare sulla solida rete dei suoi volontari come sempre impegnati in azioni umanitarie e di servizio capillare sul territorio.

Il Rotary, associazione di imprenditori e professionisti presente in tutto il mondo, ha come sua missione principale la promozione e realizzazione di progetti sociali e solidali che hanno una incidenza significativa e tangibile su tutta la popolazione locale – spiega il referente nazionale del progetto per il Rotary, Avv. Tommaso Raschellà –. La clinica mobile permette di realizzare un progetto itinerante, che coinvolgerà diverse città italiane, tra cui appunto Napoli e la sua provincia. I rotariani odontoiatri parteciperanno attivamente mettendo al servizio del progetto la propria professionalità, occupandosi della gestione dei pazienti sia in termini di accoglienza sia in termini di cura. In tal senso si ringrazia il distretto 2101, nella persona del governatore Ugo Oliviero, e l’opera preziosa del Prof. Luca Ramaglia (Rotary Club Napoli) che ha reclutato tra le file dei rotariani gli odontoiatri che presteranno volontariamente e gratuitamente la loro opera professionale”.

Con la partecipazione al progetto “Diritto alla Prevenzione” si rafforza ulteriormente l’impegno di Mentadent a favore di una cultura “olistica” della prevenzione.

“Da oltre 40 anni con il Mese della Prevenzione Dentale Mentadent e altre iniziative, ci impegniamo per sensibilizzare le persone e favorire il loro accesso alla prevenzione, invitandole a effettuare controlli periodici dal dentista, convinti che la salute orale sia propedeutica al benessere della persona a 360°. Con ‘Diritto alla Prevenzione’ siamo andati oltre e, dopo Napoli, siamo fieri di raggiungere Caivano, per rendere la prevenzione accessibile al maggior numero di persone e portarla sul territorio. – conclude Ugo De Giovanni, Personal Care Italy & Europe Oral Care Marketing Lead, Unilever –. Siamo contenti di condividere questo impegno con i nostri partner: ANDI, Fondazione ANDI ETS, Croce Rossa Italiana e Rotary. Solo grazie all’impegno congiunto, all’esperienza messa a disposizione della comunità e alla comunanza di valori che ci lega, è stato possibile realizzare un progetto così ambizioso e di tale impatto sociale”. 

Per ulteriori informazioni: www.dirittoallaprevenzione.it