La pasta fresca.

0
156

a cura della D.ssa Giovanna Valente, Farmacista (lauree specialistiche in Farmacia e Farmacia Industriale) iscritta all’Ordine della Provincia di Napoli dal 2011.

“ è  più saggio e pratico chi ha come riferimento un piatto di pasta e un buon bicchiere di vino.”

La pasta fresca è un alimento che viene prodotto impastando farina di grano tenero o semola di grano duro e acqua. La semola conferisce alla pasta una consistenza più dura rispetto alla farina. Poiché questa pasta non viene fatta essiccare contiene una percentuale di acqua molto alta e per questo viene chiamata “pasta fresca”.  La denominazione “pasta fresca” comprende anche la pasta all’uovo, realizzata impastando uova con farina di grano tenero, semola di grano duro o con una miscela di entrambe. Dal punto di vista nutrizionale la pasta è un alimento completo e costituisce il fondamento della dieta mediterranea. I valori nutrizionali della pasta cambiano a seconda del tipo, in base al fatto che la pasta sia di semola tradizionale o di semola integrale. 100 grammi di pasta fresca (cotta) apportano circa 124 calorie e contengono approssimativamente:

La pasta fresca fornisce un lento rilascio di glucosio nel sangue, assicurando all’organismo energia a lungo termine.  il glucosio, inoltre, favorisce la sintesi della serotonina, il neurotrasmettitore che ci fa provare una sensazione di benessere. L’assenza di colesterolo fa sì che la pasta fresca possa essere consumata anche da soggetti con problemi cardiovascolari.

La pasta fresca, realizzata con farine o semole integrali, può favorire la regolarizzazione dell’attività intestinale: le farine e le semole integrali contengono, infatti, quantitativi di fibre maggiori che riducono il tempo di transito intestinale e aumentano la massa fecale.Spesso si crede che faccia ingrassare, ma in realtà le cose non stanno proprio così. Si tratterebbe soltanto di un potere presunto. Come hanno chiarito gli esperti, il sovrappeso dipende dalle porzioni e dallo stile di vita sedentario. Con il consumo di pasta una dieta è bilanciata e completa.
La pasta fresca è un alimento a base di farina o semola di grano e quindi contiene glutine e non può quindi essere consumata da soggetti celiaci o da persone che soffrono di intolleranza al glutine. Il consumo di pasta fresca integrale è da sconsigliare ai soggetti che soffrono di problemi legati a eccessiva attività intestinale (quali la colite).

LASCIA UN COMMENTO