Sei casi di scabbia all’ospedale di Scafati.

0
723
Una veduta esterna dell'ospedale Scarlato di Scafati (Salerno). I carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore indagano sulla morte di una donna di 23 anni avvenuta nelle prime ore della mattinata all'ospedale Scarlato. La donna era nata a Castellammare di Stabia (Napoli) ma viveva ad Angri, in provincia di Salerno, con il marito. La sera di Pasqua si e' recata all'ospedale di Scafati per la rimozione dell'ascesso. Intorno alle 3.30 della scorsa notte, pero', e' stata colta da un improvviso malore e da una crisi respiratoria. Le condizioni della 23enne sono peggiorate rapidamente. E' stata quindi trasferita in sala di rianimazione: purtroppo non c'e' stato nulla da fare per salvare la vita alla donna e ai due gemelli che portava in grembo. ANSA/CESARE ABBATE
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

Sei casi di scabbia si sono registrati nelle ultime ore all’ospedale “Mauro Scarlato” di Scafati (Salerno).

La malattia, stando a quanto si apprende da fonti sanitarie, si è diffusa in seguito al ricovero di una paziente, arrivata una settimana fa nella struttura ospedaliera dell’Agro Nocerino Sarnese.

La donna, ricoverata nel reparto di Medicina, ha infettato altre due donne e tre dipendenti dello “Scarlato”.

Per le sei persone contagiate è stato subito avviato il trattamento previsto e le tre pazienti sono state ricoverate nella stessa stanza. La direzione sanitaria dell’ospedale, guidata da Alfonso Giordano, ha disposto che tutti gli operatori del reparto in cui è avvenuto il contagio vengano sottoposti al trattamento.

Contestualmente sono stati sostituiti i materassi e la biancheria e sono stati disinfettati tutti gli ambienti. (ANSA)

funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here