Torna Ci Sentiamo Dopo, la campagna di Amplifon nelle scuole per l’ascolto responsabile.

0
755
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

È ripartito oggi, in 5 istituti secondari superiori della Campania, il roadshow nazionale “Ci Sentiamo Dopo”, promosso da Amplifon per diffondere e promuovere una nuova cultura dell’ascolto consapevole direttamente sul territorio, a partire dai più giovani.

Con la ripresa del ciclo di appuntamenti ha debuttato anche il nuovo format digitale del roadshow “Ci Sentiamo Dopo”: una modalità totalmente virtuale, nata dal pieno rispetto delle normative anti-Covid attualmente vigenti, che ha permesso di far evolvere l’originario modello in presenza, rendendo l’iniziativa ancora più vicina ai giovani partecipanti. Grazie alle potenzialità della rete, il roadshow “Ci Sentiamo Dopo” fornisce un valido supporto ai docenti, impegnati nella programmazione delle attività di didattica a distanza e ha visto la possibilità di ampliare significativamente il numero di studenti collegati a ciascuna sessione.

Protagonisti dell’appuntamento odierno sono stati gli Istituti Professionali “De Medici” di Ottaviano (NA), “Francesco De Sanctis” di Napoli e “Guglielmo Marconi” di Giugliano in Campania (NA), l’Istituto Tecnico R. Elia di Castellammare Di Stabia (NA) ed il Liceo Scientifico F. Severi di Salerno, per un totale complessivo di oltre 200 studenti e 12 classi partecipanti.

Al centro dell’incontro, un workshop sui temi dell’ecologia acustica, della prevenzione e dell’ascolto responsabile, con le testimonianze di Marianna Maffei, medico specialista in Otorinolaringoiatria presso l’Ospedale Monaldi di Napoli, Annamaria Catalano, audioprotesista Amplifon, Antonio Curci e Alessandro Ammendola, rispettivamente General Manager e Lead Mobile Developer di Otohub, la start-up innovativa parte del Gruppo Amplifon.

“È fondamentale sensibilizzare i più giovani su un tema importante come l’ipoacusia e la condizione di isolamento che può comportare”, ha sottolineato Marianna Maffei, medico specialista in Otorinolaringoiatria. “Per questo motivo, è indispensabile promuovere tra i giovani l’interesse per una conoscenza più approfondita ed interattiva del senso dell’udito”, ha aggiunto Marianna Maffei.

“L’appuntamento di oggi, così partecipato e numeroso, ci ha permesso di fare il punto sull’inquinamento acustico e i danni potenziali di un’esposizione incontrollata a fonti di rumore eccessivo” ha commentato Annamaria Catalano, audioprotesista Amplifon. “Abbiamo condiviso coi ragazzi spunti utili su come si possa contrastare il rumore incontrollato efficacemente nella vita di tutti i giorni, adottando piccoli accorgimenti e promuovendo l’adozione di comportamenti consapevoli”.

Avviato nel 2019, il progetto “Ci Sentiamo Dopo” si pone l’obiettivo di rendere i giovani italiani veri e propri ambasciatori di una nuova ecologia acustica, grazie anche al supporto continuativo del sito www.cisentiamodopo.it e al coinvolgimento degli istituti scolastici partecipanti nei meccanismi di gamification della APP “Ci Sentiamo Dopo”. Uno strumento utile e accessibile a tutti – che ha già coinvolto una community di oltre 2.000 utenti – l’applicativo, disponibile per ogni tipo di smartphone, permette di contribuire con le proprie misurazioni alla costruzione di una vera e propria mappa interattiva crowd-sourced dell’inquinamento acustico.

“Sviluppando la APP “Ci Sentiamo Dopo” abbiamo potuto creare uno strumento concreto e divertente per sensibilizzare tutti gli utenti sull’importanza dell’ecologia acustica per il nostro benessere”, ha sottolineato Antonio Curci, General Manager e Fondatore di Otohub. “Il riscontro dei ragazzi e la loro partecipazione attiva al roadshow in corso è una delle maggiori soddisfazioni per il team che ha sviluppato in questi mesi la app e le sue funzionalità interattive”, ha aggiunto Alessandro Ammendola.

Ci Sentiamo Dopo” è il principale progetto di “We Care” di Amplifon, il programma globale di responsabilità sociale dell’Azienda a favore dell’inclusione sociale e della sostenibilità nei 28 Paesi in cui è presente.

Il roadshow nelle scuole secondarie di primo e secondo grado italiane, iniziato a Genova lo scorso 12 febbraio, si concluderà entro dicembre – grazie al nuovo format digitale – con le tappe regionali in Campania, Puglia, Lombardia, Sicilia e Piemonte.

Amplifon

Amplifon, leader globale del mercato retail dell’hearing care, rende possibile la riscoperta di tutte le emozioni dei suoni. Tutti i circa 16.000 dipendenti e collaboratori di Amplifon nel mondo si impegnano ogni giorno nel comprendere le esigenze uniche di ogni cliente, offrendo prodotti e servizi esclusivi, innovativi e altamente personalizzati, per garantire a ognuno la migliore soluzione e un’esperienza straordinaria. Il Gruppo opera attraverso una rete di circa 11.000 punti vendita in 28 Paesi e 5 continenti. Per ulteriori informazioni sul Gruppo: www.amplifon.com/corporate.

funshopping.it è il marketplace dedicato ai piccoli commercianti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here