Il Teatro dei Mendicanti al Festival delle Periferie a San Giovanni a teduccio.

0
456
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

The Beggar’s Theatre – Il teatro dei mendicanti e Art33 – Cultural Hub presentano una kermesse di musica e teatro, nell’ambito di “Stati di Grazia e di Emergenza Festival delle Periferie Teatri – Comunità – Territori”.

Dal 26 luglio al 1 Agosto, una serie di quattro spettacoli prenderà luogo e vita presso il Centro Asterix di San Giovanni a Teduccio, in Via Domenico Atripaldi 52.

Il Festival delle periferie vuole essere una narrazione altra della città, un punto di connessione tra luoghi, persone e arte. In questa ottica, le due giovani realtà di San Giovanni a Teduccio – The Beggar’s Theatre, un cantiere culturale per il riscatto e il sollevamento sociale e Art33 Cultural Hub, un centro di sperimentazione, di innovazione e di creazione a sostegno dell’occupazione giovanile nell’impresa artistico culturale – hanno attivato una collaborazione al fine di mettere in rete il potenziale creativo dei giovani e la loro voglia di investire nell’arte.

 

Alla sua seconda edizione, il Festival si innesta nella programmazione culturale Estate a Napoli 2019 promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli.

Cinque i collettivi teatrali delle periferie di Napoli che prenderanno parte al Festival delle Periferie 2019, da nord ad est della città, passando per la Sanità: Tan Teatro Area Nord; ntS’ – Nuovo Teatro Sanità; The Beggar’s Theatre – Il teatro dei mendicanti; Nest – Napoli Est Teatro e Sala Ichòs.

Le varie performance saranno ospitate in diversi luoghi simbolo della periferia da cui ripartire, nei quali ricominciare per costruire.

Ad aprire la kermesse al centro Asterix, venerdì 26 alle ore 21, avremo “Sotto lo Stesso Manto – Sacra rappresentazione per Emigranti e Accoglienti” di Mariano Bauduin, una cantata per banda e solisti, con la Corale per San Giovanni e Gaetano Amore. Seguirà, sabato 27 luglio, TEATROLAB di Tiziana Beato, con lo spettacolo “MAMMA, Piccole tragedie minimali” di Annibale Ruccello con Antonella Morea e Vittorio Cataldi, con la regia di Gerardo D’Andrea. Mercoledì 31 luglio, invece, sarà rappresentata “‘A figliola – Festa popolare” a cura di Maurizio Graziano e Marco Limatola; e giovedì 1 agosto ci sarà “Concerto al Maestro” con Michele Boné, Lello Giulivo, Gianni Lamagna, Antonella Morea, Maurizio Murano, Corrado Sfogli, Anna Spagnuolo, Patrizia Spinosi, Fausta Vetere e con la Corale per San Giovanni.

 

Per tutti gli eventi sarà disponibile il SERVIZIO NAVETTA GRATUITO in partenza da Napoli Centro.

Per il programma completo: www.teatriassociatinapoli.it/files/programma-fronte-retro-2019.pdf

LASCIA UN COMMENTO