La Signora della TV, Vincenzo De Lucia (Maria De Filippi a Stasera tutto è possibile) al Teatro Sannazaro.

292
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

“Stasera Tutto è Possibile” è appena ricominciato e conferma il gradimento del pubblico che ha scelto la prima serata di Rai2 nel segno della comicità e del puro intrattenimento.

Accanto a Stefano De Martino, sempre più a suo agio nei panni di conduttore, ci sono Biagio Izzo, Francesco Paolantoni e Vincenzo De Lucia che, per la prima serata, sceglie la sua (ormai insuperabile) imitazione di Maria De Filippi.

Tra i volti più apprezzati del programma si conferma ancora Vincenzo De Lucia che, con le sue pregevoli imitazioni, raccoglie consensi unanimi dentro e fuori dallo schermo. «Spero che questa sia una stagione di sorrisi per tutti e di spensieratezza. Di assoluta leggerezza. Questo è quello che tenterò di regalare a tv e in teatro a chi mi segue. Perché dopo quasi tre anni di pandemia ne abbiamo tutti bisogno. Io per primo!», dichiara De Lucia a riguardo della sua partecipazione come ospite fisso a STEP, dove è amato dai telespettatori che ricambiano con grandi apprezzamenti il suo talento.

Sull’onda del gradimento, l’attore e cantante partenopeo è pronto a debuttare al Teatro Sannazzaro di Napoli, dal 4 al 6 marzo, con il suo spettacolo “La Signora della TV”, i cui biglietti sono già disponibili in rete.

La produzione teatrale inedita è presentata da Tradizione Turismo ed è firmata da De Lucia insieme a Vincenzo Comunale. Lo spettacolo vedrà la presenza di un’orchestra di otto elementi, pronti a suonare le musiche curate da Claudio Romano, su cui danzerà il corpo di ballo diretto dal coreografo Johannes Palmieri. Uno spettacolo che si pone come un inno alla leggerezza ed alla musica, con la costante attenzione ad un riferimento principe come quello del Varietà per eccellenza. Sono questi i punti saldi del testo che vedrà protagonista l’apprezzato female impersonator, pronto a debuttare nella sua amata Napoli, per poi girare i palcoscenici di tutta Italia.

Advertisements