Advertisements
- Pubblicità -realizza un sito ecommerce di successo, aumenta il tuo fatturato in sole 72 ore
Home Cronaca Musica Millemondi, la 20a edizione della rassegna musicale al teatro Galleria Toledo.

Musica Millemondi, la 20a edizione della rassegna musicale al teatro Galleria Toledo.

Annunci

La storica rassegna “Musica Millemondi”, diretta da Girolamo De Simone per il Teatro Stabile d’Innovazione Galleria Toledo, festeggia quest’anno i vent’anni di attività. La ‘enne’ in corsivo riportata fin dalla prima edizione indica i mille ‘modi’ della musica contemporanea.

Dando per appreso e assimilato il cammino dello sperimentalismo in questi vent’anni di attività si è inteso valorizzare la contiguità tra generi artistici differenti e la declinazione delle musiche contemporanee all’insegna della mescolanza, della contaminazione, del melting-pot.

 

“Musica Millemondi” ha storicamente dato visibilità ad eventi ‘rimossi’ dalla memoria cittadina, offrendo una sponda alle ‘memorie inconciliate’, senza per questo togliere spazio alla più avanzata musica di frontiera (ed alla storia della colta sperimentale). Non è facile rintracciare nella storia culturale e musicale napoletana qualcosa di analogo, con l’eccezione degli interventi di programmazione di Luciano Cilio (con il quale implicitamente De Simone intendeva dialogare a partire dalla prima edizione del 1997). In quindici anni, i nomi coinvolti sono stati prestigiosi, di rilievo nazionale e straniero: il già citato Luciano Cilio, Eugenio Fels, Cecilia Chailly, Giuseppe Chiari, Bruno Canino, Luca Mosca, Giancarlo Schiaffini, Marco Fumo, Nicola Cisternino, Enrico Correggia, Antidogma, Enrico Cocco, Riccardo Piacentini, SpazioMusica e, tra i pionieri della musica elettronica, Pietro Grossi, Enore Zaffiri, Teresa Rampazzi (è un elenco solo parziale dei numerosissimi compositori e interpreti coinvolti).

 

La programmazione 2016_17 ha visto protagonisti numerosi artisti di respiro internazionale e una tranche primaverile che ospiterà alcuni tra i più rilevanti compositori emergenti, con una sezione dedicata alla presenza giovanile nella musica contemporanea e un Convegno di studi sugli archivi viventi delle culture. In particolare, è importante segnalare la scelta di assegnare ai giovani l’esecuzione di brani di autori viventi, o da poco scomparsi, legando questa performance a un momento di riflessione teorica che la precede. La ragione è rappresentata dal seguente nesso concettuale: i giovani rappresentano il vero e proprio archivio vivente della contemporaneità; attraverso la loro esecuzione e interpretazione, le musiche contemporanee non sono solo archiviate in cartaceo, depositate come inerti pubblicazioni presso le biblioteche di Stato, o affidate alla duplicazione via Web, che pare garantirne una permanenza solo fittizia, trattandosi piuttosto di una riproducibilità potenziale, limitata, spesso solo virtuale. Invece, con lo studio, l’esecuzione, l’attraversamento del respiro proveniente dai più genuini tra i viventi (i nostri ragazzi, appunto), questi brani potranno compiere nel modo più adeguato la funzione per la quale sono stati concepiti, mantenere un senso quale direzione

Galleria Toledo, teatro stabile d’innovazione

Via Concezione a Montecalvario 34

Napoli

Mercoledì 10 maggio, a partire dalle ore 17

(ingresso gratuito)

 “per un archivio vivente delle culture contemporanee”

Convegno di studi e ricerca, con:

Saluti di:

Giuseppina Maria Wally Crocenti

(Dirigente del Liceo Margherita di Savoia di Napoli)

Antonello Colimberti

(Accademia di Belle Arti dell’Aquila – L’Unità)

Alfredo d’Agnese

(Università S. Orsola Benincasa di Napoli, giornalista de La Repubblica)

Girolamo De Simone

(musicista, Direttore responsabile di Konsequenz, critico musicale de il manifesto)

Claudio Gison

(musicista, Università di Roma)

Angelo Greco

(musicista e performer)

Carlo Mormile

(compositore, Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli)

Claudio Paradiso

(Presidente del Dizionario della Musica in Italia – Archivio dei musicisti italiani)

A seguire, dalle ore 18,30

(ingresso gratuito):

“un piano al centro del mondo”

Sezione dedicata alla presenza giovanile nella musica contemporanea, in collaborazione con i giovani e i docenti del Liceo Musicale Margherita di Savoia di Napoli e con numerosi compositori ospiti, tra i quali Enzo Amato, Max Fuschetto, Girolamo De Simone, Patrizio Marrone, Carlo Mormile, Gabriele Montagano, Pasquale Mosca, Giorgio Sollazzi. Il concerto verrà aperto con un brano di Luciano Cilio, e chiuso con un intervento del pianista-compositore Eugenio Fels.

Un ringraziamento particolare va ai Maestri che con la loro disponibilità hanno curato la preparazione dei brani: Gelsomina Astarita, Girolamo De Simone, Claudio Gison, Elisabetta Russo, Lucilla Stano; ai Maestri del Conservatorio di Napoli e delle altre scuole invitate; al coordinatore Angelo Greco; al curatore Claudio Gison; al dirigente del Liceo Musicale Margherita di Savoia Giuseppina Maria Wally Crocenti.

Si ringraziano inoltre tutti i giovani che col loro entusiasmo hanno aderito all’iniziativa e tutti i genitori che si sono fatti carico dell’autonomo accompagnamento.

Andrea Valentino: Luciano Cilio, Della conoscenza, frammento dai “Dialoghi del presente”

Gabriele Pallonetto: Guido Arbonelli, Notturno

Sara IannuzzelliGabriele Pallonetto, Igor Strawinsky Ninna nanna

Simone Cangiano: Filippo Veniero, Improvviso romantico

Daniele Michelini: Daniele Michelini, Fantasia

Andrea LongoDaniele Michelini: Aram Khachaturian, Waltz da “Masquerade”

Francesco Nicolaj Piemonte: Aram Khachaturian, Toccata

Alfredo Giordano Orsini: Patrizio Marrone, Preludio da “Cantata per Cirano”; Ofelia, da “Sogno di una notte di mezz’estate”

Andrea Russo: Giorgio Sollazzi, Quarta evocazione “Ad libitum”

Cristiana CicaleAndrea Russo: Girolamo De Simone, Fabulae Contaminatae (selezione)

Francesco Armano: Pasquale Mosca, Tiffany

Francesco De Simone: Francesco De Simone, Who We Used To Be

Annalisa Esposito: Emanuele Fasano, Non so come mai

Andrea Valentino: Gabriele Montagano, Dissolvenze

Andrea Riccio: Gabriele Montagano, Preludio n. 1

Francesco Bakiu: Enzo Amato, Maris Stella

Max Fuschetto: Max Fuschetto, Bianco su nero (con la grata partecipazione dell’Autore)

Enrico Mormile: Enrico Mormile, Bhangra’s Soul

Enrico MormileCarlo Mormile: Carlo Mormile, Francisco’s Theme  (con la grata partecipazione dell’Autore)

Gianluca Di Perna: Eugenio Fels, Chanson, da “Gothic Suite”

Eugenio Fels: Eugenio Fels, Canto nella notte (con la grata partecipazione dell’Autore)

Advertisements
Parla con noi
WhatsApp GazzettadiNapoli.it
Ciao, ti scrivo dalla chat di GazzettadiNapoli.it
Exit mobile version