Ombre folli, da giovedì 29 alla Sala Assoli.

0
128

Dal 29 novembre (ore 20,30) con repliche fino al primo dicembre va in scena in Sala Assoli, nell’ambito della stagione di Casa del Contemporaneo, “Ombre folli” di Franco Scaldati, interpretato e firmato da Enzo Vetrano e Stefano Randisi.

Lo spettacolo è una “dedica” al teatro di Franco Scaldati, cantore della vita e dell’anima di Palermo, drammaturgo e regista scomparso nel 2013. “Ombre folli” è un testo inedito, crudo e commovente, dal linguaggio vulcanico, denso e primitivo. Un racconto scenico che, cullato da un sentimento di velata sofferenza ed emozionante tenerezza, colpisce dritto al cuore attraverso la regia e l’interpretazione di Enzo Vetrano e Stefano Randisi, “ombre” di due uomini che si raccontano.

Il primo ha la passione segreta di travestirsi, truccarsi e andare in strada a fare pompini, ma la sua è una scommessa con la vita perché se qualcuno lo riconosce, il suo piacere si raddoppia, e nel momento dell’amplesso finale lo sbudella. Il secondo, che dice di amarlo come un figlio, scopre questa sua doppia vita e lo sequestra per redimerlo e vivere con lui un’esistenza “serena” fatta di rinunce, vergogna e castrazione, in una dipendenza reciproca, fino alla vecchiaia.

In questa dimensione struggente, intimistica, quasi sospesa, le singole parole compongono toccanti confessioni, profonde rivelazioni che emergono dall’interno della loro anima e che sembrano materializzarsi sulla scena pervase dalla musicalità del dialetto palermitano, note di malinconica poesia.

Lo spettacolo va in scena giovedì 29 novembre (ore 20,30), venerdì 30 novembre (ore 20,30) sabato 1 dicembre (ore 20,30).

 

Locandina

OMBRE FOLLI

di Franco Scaldati

interpretazione e regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi

Produzione Cooperativa le tre corde/Compagnia Vetrano – Randisi

LASCIA UN COMMENTO