Teatro Trianon Viviani, gli appuntamenti della settimana, Terraemotus, Conferenze Cantate e Maria De Medeiros.

465
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Dopo il grande successo di Noa, un’altra artista internazionale salirà sul palcoscenico del Trianon Viviani: Maria de Medeiros, l’attrice e cantante portoghese – nota in particolare per la partecipazione al cast stellare di Pulp fiction di Quentin Tarantino, premiata con la coppa Volpi alla Mostra del cinema di Venezia –, al suo debutto alla regia in Italia.

Venerdì 8 e sabato 9 aprile, alle 21, e domenica 10 aprile, alle 18, Maria de Medeiros e Mauro Gioia daranno vita alla prima assoluta di “Ossessione napoletana”, uno spettacolo musicale, scritto dagli stessi due artisti.

Gli altri appuntamenti della settimana sono la nuova tappa di “Terræmotus Neapolitan Talent” (Tnt), che apre la fase finale del contest delle nuove voci “esplosive” (mercoledì 6 aprile, ore 20) e la conferenza cantataLe mille e una Napoli” di Francesca Colapietro e Mariano Bellopede, con l’ospite Massimo Andrei, dedicata al tema del cibo nella Canzone napoletana.

Intanto il teatro della Canzone napoletana propone ancòra la sottoscrizione di una card, con la quale lo spettatore potrà assistere a sei spettacoli, al prezzo speciale di 90 € in poltrona e di 60 € in palco, scegliendoli liberamente dal cartellone. Inoltre, per il pubblico giovanile, ovvero “under 30”, il teatro rende disponibile, per ogni spettacolo, cento ingressi a 10 €. Un particolare miniabbonamento è dedicato agli abitanti di Forcella: un lotto di cinquanta biglietti per ogni spettacolo, disponibili allo speciale prezzo ridotto di 7 €, sottoscrivibile esclusivamente al botteghino del teatro.

I miniabbonamenti e i biglietti sono acquistabili presso il botteghino del teatro, le prevendite autorizzate e online sul circuito AzzurroService.net. Il botteghino è aperto dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; la domenica e i giorni festivi dalle 10 alle 13:30.

Per accedere in teatro è obbligatorio il possesso del green pass valido e l’uso della mascherina ffp2. Informazioni: sito istituzionale teatrotrianon.org, tel. 081 0128663.

Il Trianon Viviani si avvale del sostegno del Programma operativo complementare della Regione Campania (Poc 2014-2020), della sponsorship tecnica di Enel e il patrocinio di Rai Campania.

Mercoledì 6 aprile, alle 21, entra nella fase finale il contest del teatro della Canzone napoletana, alla ricerca delle nuove voci “esplosive”.

Ideato dal direttore artistico Marisa Laurito e presentato da Gennaro Monti con Tiziana De Giacomo, la fase eliminatoria ha selezionato quattordici concorrenti che si sono esibiti sul palco del teatro, per il pubblico presente in sala e per i navigatori collegati in diretta streaming sulla pagina Facebook del Trianon Viviani. A giudicarli la giuria tecnica, presieduta dal regista Bruno Garofalo, che ha anche tenuto conto del consenso espresso dal pubblico in sala e dai likes registrati sui social.

Parteciperanno a questa fase finale Anna Maria Bozza, Chiara Campitelli, Marianita Carfora, Crizia Colonna, Francesca Curti Giardina, Valentina De Angelis, Anna Rita Di Pace, Daniele Esposito, Enzo Esposito, Paola Falanga, Francesca Fiore, Elisabetta Maschio, Federica Raimo e Fabiana Russo.

I due migliori talenti esplosivi che si aggiudicheranno la finale potranno essere inseriti nella compagnia Stabile della Canzone napoletana.

Ospite della serata Giovanni Mauriello, assieme al figlio Matteo.

Tutte le serate di Tnt sono a ingresso gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.

È possibile rivedere le tappe precedenti sulla webtv del sito istituzionale e sul canale youtube del teatro.

Giovedì 7 aprile, alle 20, Francesca Colapietro e Mariano Bellopede condurranno il quarto appuntamento del loro ciclo di conferenze cantate “Le mille e una Napoli”.

Queste conversazioni-concerto, nate da un’idea del direttore artistico Marisa Laurito, tra canzoni, aneddoti e poesie, vogliono narrare il fascino del capoluogo partenopeo.

Il tema è stavolta Napoli e il cibo, con canzoni in cui gli alimenti diventano allegorie amorose o addirittura erotiche, come nel caso di Fravula fra’ di Nino Taranto e Ciucculatina mia, o con quelle in cui il cibo diventa una forma di protesta, basti pensare a Na tazzulella ‘e café di Pino Daniele.

Un’interessante connotazione del cibo è presente anche nella canzone Sotto il velo del cielo della Nuova compagnia di Canto popolare, dove si parla soprattutto di mancanza di cibo: il brano è una preghiera laica affinché ce ne sia in abbondanza per tutti. Non mancherà l’aspetto ironico delle canzoni legate al cibo, rintracciabile in brani quali Comme facette mammeta. Ma il cibo apparirà anche come specifica connotazione geografica nella canzone Sud di Renzo Arbore, in cui l’immagine stereotipata dell’uomo del Sud viene associata a diversi tipi di vivande fino a rovesciarne l’immagine nella chiusura finale: «overo e nun è overo, ma facitece ‘o piacere».

Special guest della serata Massimo Andrei, che leggerà alcuni suoi “cunti”, come quello in cui rievoca la figura di Fortunato, il pittoresco personaggio ricordato da Pino Daniele nel suo celebre brano omonimo.

In scena, con Francesca Colapietro (voce) e Mariano Bellopede (pianoforte e arrangiamenti musicali), Luigi Fiscale (basso e contrabbasso) e Marco Fazzari (batteria). I testi sono di Carmine Borrino; voce fuori campo di Gino Curcione.

Biglietto unico 10 euro, ridotto per studenti 7 euro.

Le Conferenze cantate sono prodotte dal Trianon Viviani.

Che ci fa una star internazionale nello studio polveroso di una televisione privata napoletana?

Lei è una diva del cinema, lui il sostituto di uno storico presentatore locale.

Il loro incontro, per un’intervista quasi impossibile nella trasmissione cult Ossessione Napoletana, segna il ritorno dell’attrice a Napoli, città nella quale ha lasciato trascorsi e passioni.

Lei è l’attrice, cantante e regista Maria de Medeiros; lui il cantante e attore Mauro Gioia. Insieme danno vita a uno spettacolo spiazzante, nel quale i ruoli vengono sovvertiti e dove persino il pianista, Giuseppe Burgarella, ha molto da dire.

Tra domande irriverenti, che mettono a confronto il maschile e il femminile, lo spettacolo si dipana tra testi di Susan Sontag e James Joyce, e canzoni, con classici napoletane e brani di Chico Buarque, Clementino e della stessa de Medeiros.

In campo musicale ha realizzato tre album come cantante.

Lo spettacolo è prodotto dal Trianon Viviani in accordo con Hetzel Productions Paris. Il visual è di Giovanni Ambrosio.

Ossessione napoletana segna il debutto italiano di Maria de Medeiros alla regia e il ritorno dell’attrice sulle scene nazionali. L’attrice e regista portoghese – tra teatro e cinema – e cantante, è stata premiata come miglior attrice con la coppa Volpi alla Mostra del cinema di Venezia per il film Três irmãos di Teresa Villaverde (1994). Ha interpretato, tra l’altro, la scrittrice Anaïs Nin nel biopic Henry & June di Philip Kaufman (1990), accanto a Uma Thurman, il ruolo di Fabienne, la fidanzata di Butch Coolidge (interpretato da Bruce Willis), in Pulp fiction di Quentin Tarantino (1994) e ha dato vita al personaggio di Eleonora Fonseca Pimentel nel film di Antonietta De Lillo Il resto di niente (2003).

Advertisements