Trianon Viviani, gli appuntamenti della settimana, i recital esclusivi di Eugenio Bennato e Francesca Marini e la finale del talent Tnt.

387
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Tre appuntamenti importanti nella settimana del Trianon Viviani.

Si parte mercoledì 27 aprile, alle 21, con la serata finale di “Terræmotus Neapolitan Talent” (Tnt), il contest delle nuove voci “esplosive”: emersi tra sessanta concorrenti, Anna Rita Di Pace ed Enzo Esposito si sfideranno per la vittoria e l’inserimento nella compagnia Stabile della Canzone napoletana.

Quindi, venerdì 29 aprile, alle 21, Francesca Marini in “Mia cara città”, recital in due tempi, in prima assoluta, dedicato alla canzone napoletana.

La settimana del teatro della Canzone napoletana si chiude sabato 30 aprile, alle 21, con Eugenio Bennato che al Trianon Viviani conclude ufficialmente il tour del suo concerto “W chi non conta niente”, con due significative novità esclusive: la presenza in scaletta del nuovo brano inedito “Welcome to Napoli”, dedicato a Napoli, città aperta dell’accoglienza, che il cantautore interpreterà con la partecipazione di tre musiciste ucraine e russe.

Intanto il teatro della Canzone napoletana propone ancòra la sottoscrizione di una card, con la quale lo spettatore potrà assistere a sei spettacoli, al prezzo speciale di 90 € in poltrona e di 60 € in palco, scegliendoli liberamente dal cartellone. Inoltre, per il pubblico giovanile, ovvero “under 30”, il teatro rende disponibile, per ogni spettacolo, cento ingressi a 10 €. Un particolare miniabbonamento è dedicato agli abitanti di Forcella: un lotto di cinquanta biglietti per ogni spettacolo, disponibili allo speciale prezzo ridotto di 7 €, sottoscrivibile esclusivamente al botteghino del teatro.

I miniabbonamenti e i biglietti sono acquistabili presso il botteghino del teatro, le prevendite autorizzate e online sul circuito AzzurroService.net. Il botteghino è aperto dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; la domenica e i giorni festivi dalle 10 alle 13:30.

Per accedere in teatro è obbligatorio il possesso del green pass valido e l’uso della mascherina ffp2. Informazioni: sito istituzionale teatrotrianon.org, tel. 081 0128663.

Il Trianon Viviani si avvale del sostegno del Programma operativo complementare della Regione Campania (Poc 2014-2020), della sponsorship tecnica di Enel e il patrocinio di Rai Campania.

Terræmotus Neapolitan Talent (Tnt) – mercoledì 27 aprile, ore 21

Serata finale, mercoledì 27 aprile, alle 21, per Terræmotus Neapolitan Talent (Tnt), il contest del Trianon Viviani alla ricerca delle nuove voci “esplosive”.

Dei sessanta concorrenti iniziali, due gli sfidanti per la vittoria, che varrà l’inserimento nella compagnia Stabile della Canzone napoletana: Anna Rita Di Pace ed Enzo Esposito.

I due cantanti finalisti si esibiranno sul palco del teatro, per gli spettatori presenti e per i navigatori collegati in diretta streaming sulla pagina Facebook del Trianon Viviani. A giudicarli la giuria tecnica, presieduta dal regista Bruno Garofalo, che terrà anche conto del consenso espresso dal pubblico in sala e dai likes registrati sui social.

Ospite e madrina della serata, il direttore artistico del Trianon Viviani, Marisa Laurito, che ha ideato questo talent presentato da Gennaro Monti con Tiziana De Giacomo.

La serata finale di Tnt è a ingresso gratuito, fino a esaurimento dei posti disponibili.

È possibile rivedere le serate precedenti sulla webtv del sito istituzionale e sul canale YouTube del teatro.

Francesca Marini in Mia cara città, recital in due tempi in prima assoluta – venerdì 29 aprile, ore 21

Francesca Marini, in prima assoluta al Trianon Viviani, venerdì 29 aprile, alle 21, con Mia cara città, il recital in due tempi prodotto dal Teatro Totò.

Dopo lo spettacolo recente, dedicato a Edith Piaf, l’artista ripercorre ora canzoni, aneddoti e poesie della grande tradizione partenopea, per una piccola antologia appassionata del Novecento.

In programma le canzoni famose dai maggiori poeti e compositori del Secolo breve, come Salvatore Di Giacomo, Libero Bovio, E. A. Mario, Ernesto Tagliaferri e Salvatore Gambardella, per spingersi poi fino ai nostri tempi con brani di autori che, sulla scia dei loro predecessori, hanno descritto con sensibilità moderna la nostra bella e cara città.

Francesca Marini è accompagnata da Franco Farina (pianoforte e tastiera) e Claudio Romano (chitarre e mandolino).

I testi sono di Roberto Criscuolo e Gaetano Liguori, che firma anche il disegno luci e la regia.

Scene di Totò lab, costumi della sartoria Pennacchio e audio del service Esposito.

Eugenio Bennato in W chi non conta niente, concerto di chiusura del tour – sabato 30 aprile, ore 21

Termina con una festa al Trianon Viviani, sabato 30 aprile, alle 21, il tour di “W chi non conta niente”, che ha portato la musica di Eugenio Bennato in giro per l’Italia e all’estero e che due giorni prima di tornare a Napoli si ferma a Colonia, in Germania.

Il cantautore ha scelto il teatro della Canzone napoletana per presentare in anteprima live il nuovo singolo “Welcome to Napoli”, primo estratto del nuovo disco in uscita a fine 2022, che parla della città come luogo dell’accoglienza, dove si rispettano e si valorizzano le diversità.

Grazie alla collaborazione del conservatorio san Pietro a Majella, per questo concerto partenopeo, Eugenio Bennato interpreterà il brano assieme alla cantante ucraina Juliana Pylypiuk, la pianista Tetyana Sapeško, di origine russa e ucraina, e la violinista russa Inna Kulikova, per sottolineare la necessità dello spirito della pace, della condivisione delle culture e della fratellanza tra i popoli.

In W chi non conta niente, Bennato (voce, chitarra classica, mandola, chitarra battente) sarà accompagnato sul palco da una parte dell’ensemble vocale le Voci del SudLaura Cuomo, Francesco Luongo, Angelo Plaitano e Daniela Dentato – e da Ezio Lambiase (chitarra classica e chitarra elettrica), Mujura (chitarra acustica e basso), Sonia Totaro (voce e danza) e Francesca Del Duca (voce e percussioni).

Un grande impatto visivo per trasmettere energia e fiducia al pubblico che si riaffaccia a vivere un concerto dal vivo dopo le tante limitazioni degli anni passati. Un nuovo live, con brani scritti negli ultimi tempi, che si uniscono alle storie che da sempre Eugenio racconta al suo pubblico. I nuovi lavori sono ispirati alle tematiche attualissime dell’integrazione e della valorizzazione delle identità mediterranee e dei Sud del mondo, la lotta alla globalizzazione imperante, le migrazioni e le paure del ricco occidente.

Advertisements