- Pubblicità -Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.
Home Rubriche Tecno Disabilità, Gemma: “Geniale l’App che aiuta le persone disabili a utilizzare il...

Disabilità, Gemma: “Geniale l’App che aiuta le persone disabili a utilizzare il denaro ideata da studenti di Napoli”

- Pubblicità -
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

“Bellissima l’idea di un’App che aiuti a gestire il denaro alle persone disabili. Un’applicazione ideata dagli studenti della Apple Academy di San Giovanni a Teduccio a Napoli, che dimostra come il nostro sud Italia abbia eccellenze nel campo dell’inventiva e della sperimentazione che altri non hanno”.

A dichiararlo è l’eurodeputata Chiara Gemma (Fdi), che commenta così la creazione di Appiggy, l’app che tiene in ordine i guadagni delle persone disabili presentata alla cerimonia di consegna dei diplomi dalla Future Fair 2024.

“So cosa significa trovare una sponda nel campo della tecnologia per le persone con disabilità – continua Gemma – nell’occuparmi della Carta Europea della Disabilità in commissione Empl, ho capito che è possibile accelerare il processo di accesso delle persone con autismo o disabilità intellettiva a strumenti che sviluppino e rendano possibile il “dopo di noi” in sicurezza. In questo modo si può dare più serenità anche all’esistenza dei caregiver”.

“I sei componenti della Naples Team hanno ultimato Appiggy – conclude l’europarlamentare – nata per aiutare le persone con disabilità o disturbi dell’apprendimento a gestire il proprio denaro attraverso un gioco educativo, per insegnare ai ragazzi a spendere in maniera consapevole i loro risparmi e, magari, i guadagni. Le rivoluzioni partono da questi sforzi – conclude Gemma – di aiuto concreto nel settore sociale, quindi il mio plauso va a questi studenti più che meritevoli di Napoli”.

Parla con noi
WhatsApp GazzettadiNapoli.it
Ciao, ti scrivo dalla chat di GazzettadiNapoli.it