Il tempo resterà, prima nazionale del docu-film su Pino Daniele domenica 19 al San Carlo.

0
161

fue4bf69A due anni dalla scomparsa di Pino Daniele arriva al cinema il docu-film che racconta la musica, la vita del grande artista partenopeo.

“Pino Daniele, il tempo resterà” è un viaggio di cento minuti che racconta il talento dell’artista attraverso testimonianze e immagini inedite, i concerti, gli amici, le performance musicali di Pino Daniele.

L’evento cinematografico sarà nelle sale il 20, 21 e 22 marzo, in anteprima, al San Carlo di Napoli il 19 di marzo, giorno del compleanno di Pino.

Una scelta non casuale questa del Massimo napoletano, fortemente voluta dalla Regione Campania, per dare il giusto omaggio ad un artista che rappresenta il cuore e l’essenza stessa della città.

“Un film straordinario dalla forte valenza culturale che presto sarà presentato anche a Bruxelles” ha dichiarato l’assessore regionale Serena Angioli nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento, insieme al regista Giorgio Verdelli e alla direttrice del San Carlo, Rosanna Purchia.

Un evento al quale parteciperanno non solo il cast, la produzione del film, le autorità, ma coerentemente con lo spirito del docufilm, anche tanti giovani. Circa 300 ragazzi provenienti dalle aree più problematiche della città e quelli sottoposti a misure restrittive avranno la possibilità di assistere al docu-film che racconta il percorso creativo e umano dell’artista.

Ci saranno i ragazzi di Nisida, tanti giovani seguiti da associazioni e parrocchie dei quartieri più disagiati, da Scampia a Forcella, ma anche gli studenti del Conservatorio, un gruppo di immigrati, in collaborazione con la comunità di Sant’Egidio: comincia dal Teatro San Carlo domenica 19 marzo il viaggio di ‘Pino Daniele – Il tempo resterà’ il documentario di Giorgio Verdelli nelle sale italiane il 20-21-22 marzo in 300 copie, ‘le richieste stanno aumentando’ annuncia l’autore. Simbolico il giorno scelto per l’ anteprima al massimo napoletano (ore 21,00), quello dell’onomastico e del compleanno del musicista scomparso due anni fa.

Il film diventerà anche un ‘manifesto’ culturale per la Regione Campania: sarà diffuso infatti con una serie di eventi oltre che riproposto nei cartelloni dei maggiori festival del territorio e il prossimo anno nelle scuole. Lo ha annunciato l’assessore alle Politiche Giovanili, Serena Angioli.

LASCIA UN COMMENTO