Bakayoko in extremis, il Napoli torna alla vittoria ad Udine.

0
1432
epa08930497 Napoli’s Tiemoue Bakayoko (C) celebrates with team mates after scoring the winning goal during the Italian Serie A soccer match Udinese Calcio vs SSC Napoli at the Friuli - Dacia Arena stadium in Udine, Italy, 10 January 2021. EPA/GABRIELE MENIS
Con Funshopping.it lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Napoli corsaro a Udine grazie a una capocciata di Bakayoko al 90′ dopo una sfida giocata a viso aperto in cui l’Udinese ha sprecato numerosi contropiede che potevano diventare letali. Gli ospiti si rilanciano in chiave Champions, anche grazie al pareggio tra Roma e Inter, mentre i friulani si devono guardare preoccupati alle spalle.

Il Napoli ha trovato il vantaggio su rigore: Lozano viene steso da Bonifazi e il Var salva Pasqua che non si era accorto del tocco falloso. Insigne dal dischetto, con tanto di saltello prima del calcio, infila all’incrocio, raggiungendo Careca al settimo posto della classifica all time dei marcatori azzurri, con 73 reti. Ci vuole così un vero e proprio suicidio della difesa ospite per trovare il pareggio. Rrahmani serve un retropassaggio debolissimo verso Meret, si infila Lasagna che dribbla il portiere e insacca la terza rete nelle ultime quattro gare contro il Napoli.

All’ultimo minuto regolamentare, cross al centro dell’area e Bakayoko insacca dopo che la sfera ha colpito il palo. Ennesima rete su sviluppo di calcio da fermo e tre punti fondamentali per il futuro del Napoli. (ANSA).

“Non era facile dopo quello che era successo con lo Spezia. La squadra è viva. Abbiamo sofferto, ma siamo stati bravi. Sono contento. Abbiamo recuperato quanto perso quattro giorni fa”.

Ai microfoni di Sky Sport Gennaro Gattuso commenta il successo del suo Napoli in casa dell’Udinese e lancia anche un monito ai suoi giocatori: “Si deve smanettare di meno – le parole del tecnico – Si va troppo sul telefonino, si leggono troppe cose. Napoli è ai livelli di Roma, ci sono tante radio, tanti siti. Se le energie le mettiamo sul campo, anziche’ leggere le stronzate che si dicono in giro”.

“Dispiace per Rrahmani, è un grande professionista, ma era in difficoltà – ha aggiunto -e un allenatore deve fare delle scelte. Avrà altre occasioni”.

“Questa squadra non ha mai avuto la mentalita’ di saper soffrire – prosegue Gattuso – Nel calcio non c’e’ solo una fase, c’è la componente emotiva e caratteriale. Non abbiamo perso per sfiga. Palla sul palo e in 5 seguono Pobega senza attaccarlo e’ mancanza di cattiveria. Non bisogna vedersi sempre allo specchio come Brad Pitt, qualche volta bisogna essere anche Calimero, un po’ brutto e sporco”.  Sul mercato il tecnico aggiunge che “per ora Llorente non si muove. Osimhen e’ ancora positivo, fara’ il tampone domani, e con il braccio non sta ancora bene. Stiamo bene così”. (ANSA).

 

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here