Enti locali ed impianti sportivi, il problema dei canoni di locazione.

2819
Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

Troppi Enti Locali, proprietari di impianti sportivi concessi in locazione, non hanno ancora posto in essere i provvedimenti necessari per favorire l’applicazione dell’art Art. 95 (Sospensione versamenti canoni per il settore sportivo)  del D.L. 18 /2020. La predetta norma prevede che “per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva, le società e associazioni sportive, professionistiche e dilettantistiche, che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato, sono sospesi, dalla data di entrata in vigore del presente decreto e fino al 31 maggio 2020, i termini per il pagamento dei canoni di locazione e concessori relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti territoriali”.

Questo è quanto rileva la Confederazione dello Sport della Regione Campania. Inoltre appare improbabile che le varie associazioni possano effettuare i versamenti dei predetti canoni in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020 o mediante rateizzazione, così come prevede la norma.

L’avv. Maurizio Del Rosso, Responsabile dell’Ufficio Legale Regionale, e l’avv. Fabio Cristarelli, dello staff legale regionale, in accordo con il dott. Marco Mansueto, Responsabile Regionale della Confederazione stanno verificando la possibilità di richiedere ai singoli Enti l’annullamento dei predetti canoni e la concessione degli impianti sportivi a titolo di concordato d’uso gratuito per un periodo di almeno sei mesi dall’uscita dalla fase emergenziale e ciò per consentire alle associazioni sportive una graduale ripresa delle attività” .

Advertisements