Ginnastica, al Palavesuvio le campionesse nazionali allieve Gold di Artistica.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Al Palavesuvio di Napoli si è svolto il Campionato Nazionale Gold categoria Allieve 1-2-3-4 di Ginnastica Artistica femminile. Allestimento davvero spettacolare con doppio campo gara approntato e curato dalla società Ginnastica Campania 2000 del Presidente Aldo Castaldo con la sua collaudata squadra composta da Massimiliano Villapiano, Marco Castaldo, Valentina Gaverio, Federica Todisco e Stefano Laudadio e con Salvatore Galasso direttore di gara. Giuria presieduta da Enrica Ferloni con la referente nazionale Gioconda Raguso in Giuria Superiore e Giorgio Citton delegato del Direttore Tecnico nazionale. Segreteria di gara gestita da Vincenzo Tais collaborato da Mirko Cangiano e Francesco Scialla, mentre l’assistenza medica è stata assicurata dall’Ispettore Sanitario regionale, dott. Alberto Testa

Complessivamente 364 le ginnaste scese in pedana nelle due giornate di qualifiche, in rappresentanza di 128 società provenienti da tutto lo Stivale. Terza giornata, invece, dedicata alle 160 finaliste, le prime 40 classificate di ciascuna categoria.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Sette le ginnaste campane in gara nelle finali. Nelle A1, 15° posto di Maria Lourdes Buonocore della New Eclipse Napoli di Claudio Ruggiero e Giorgio De Maria, 28° della sua compagna di squadra Sofia Antignani, e 23° di Aurora Di Domenico della Quasar Casoria di Francesca Imbaldi.

Nella categoria A2 c’è rammarico per l’8° posto di Giorgia Sessa, della società C.A.G. Penisola Sorrentina di Rossana De Martino, che, nonostante la precarietà impiantistica, nelle qualifiche era sul podio al 3° posto; 31à la sua compagna di Club Anna Rizzo. Gara di finale al disotto delle aspettative per Jhodelle Chavez, del Cag Napoli di Monica Degli Ubertida tempo privata della palestra dove si allenava con metodicità, dal 18° posto delle qualifiche è retrocessa al 32°. Buona tenuta di gara in finale, invece, per Tina Novi, della New Eclipse, che, nonostante le precarie condizioni fisiche, è giunta all’11° posto nelle A4, categoria particolarmente attenzionata dai tecnici federali perché considerato il serbatoio al quale attingere in prospettiva nazionale.

Soddisfazione, comunque,per Giorgia Sessa, Tina Novi e Maria Lourdes Buonocore, premiate sul palco con la coppa riservata alle prime 15 classificate di ciascuna categoria.

Non sono riuscite,invece, ad entrare nelle finali Lara Graziadei, 97à nelle A1, e Annabel Pellegrino, 55à nelle A2, entrambe della società Ginnastica Salerno di Juliana Sulce, Sophie Durante, 74à e Giada Anselmi 75à nelle A4, della Fitness Trybe di Pomigliano d’Arco diretta da Serena Piccolo.

Alle premiazioni, immortalate da Dario Ventre, hanno provveduto il Vicepresidente federale Rosario Pitton, delegato del numero uno F.G.I. il cav. Gherardo Tecchi, il Presidente del C.R. Campania Aldo Castaldo, la consigliera regionale Isabella De Luca, Gioconda Raguso, Giorgio Citton, Marco Castaldo e Massimiliano Villapiano.

C’è grande fermento, intanto, per il prossimo appuntamento napoletano,quello del 27 e 28 maggio, sempre al Palavesuvio, per la Final Six Serie A1, Play Off/Out Serie B e C, Play Off Serie A2 di Artistica maschile e Artistica femminile. Domenica pomeriggio, nel Palazzetto di via Argine ci sarà il pubblico delle grandi occasioni ela diretta televisiva su Rai Sport HD per seguire le squadre che si contenderanno i titoli di società 2023, maschile e femminile, in un clima inebriato per lo scudetto già assegnato nel Calcio e per quelli da assegnare nella Ginnastica.Tutti al Palavesuvio, è qui la festa.