Le principali ipotesi per la ripresa delle Coppe Europee.

Napoli?s coach Gennaro Gattuso looks during the Italian Serie A soccer match SSC Napoli vs Torino FC at the San Paolo stadium in Naples, Italy, 29 February 2020. ANSA/CESARE ABBATE
Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Nel corso degli ultimi giorni, la UEFA ha diffuso quelle che sono le linee guida da seguire anche nei vari campionati europei, ma soprattutto per quanto riguarda le coppe europee. È abbastanza facile intuire come non ci siano delle certezze sulle date, ma l’intenzione è quella di tornare in campo a giugno e poi giocare per tutta l’estate.

E gli appassionati di scommesse saranno sicuramente contenti di sapere che questa edizione della Champions League, con ogni probabilità, verrà terminata e non verrà affatto congelata. Insomma, per chi ha puntato sulla Juventus vincente in questa competizione, ci sono ancora speranze, anche se ovviamente i bianconeri dovranno ribaltare lo 0-1 dell’andata sul campo del Lione.

Targago è il nuovo servizio di Autostrade per l’Italia, potrai pagare i pedaggi sulla Tangenziale di Napoli tramite lettura della targa, passando nell’apposita corsia gialla al casello.

Nel corso degli ultimi anni sono sempre di più le piattaforme che offrono la possibilità di scommettere sulle varie competizioni Uefa, magari sfruttando uno dei tanti casino bonus che vengono proposti proprio per tutti coloro che amano puntare sul calcio. Anche se, prima di capire quale bonus sia più vantaggioso rispetto a tutti gli altri, è fondamentale che la piattaforma scelta presenti al suo interno il marchio AAMS, garanzia di rispetto della normativa italiana in tema di gioco d’azzardo online. E, poi, ci si può concentrare sui bonus: fate attenzione che si possono sbloccare abbastanza facilmente e che non ci vogliano mesi e mesi, altrimenti il vantaggio non esiste.

La prima ipotesi sul tavolo delle discussioni dell’UEFA

Qualche giorno fa, l’UEFA si è riunita con tutte le 55 federazioni europee e sono due le principali ipotesi che sono sul tavolo. La prima è sicuramente quella più ottimistica, che vede il ritorno in campo delle varie società nel corso del mese di giugno. In questo caso, sia i campionati nazionali che le coppe europee ricominceranno, ma in parallelo. Nello specifico, le coppe dovrebbero riprendere circa due settimane dopo la ripartenza del campionato.

In questo primo scenario, la Serie A terminerebbe verso la fine del mese di luglio, mentre sia la Champions League che l’Europa League dovrebbero vedere le rispettive finali ad agosto. Chiaramente, il tutto rigorosamente a porte chiuse.

Il secondo scenario

La seconda ipotesi che è circolata è probabilmente quella più realistica, più in linea con quelle che, con ogni probabilità, saranno le linee guida impartite dal Ministero della Salute e dell’OMS. In questo secondo caso, i campionati e le coppe europee verrebbero disputate in due momenti differenti.

La Serie A quindi, dovrebbe partire, come vera e propria data limite altrimenti salterebbe tutta la stagione, alla fine del mese di luglio, giocando intensamente l’intero mese di luglio, mentre Champions League ed Europa League si disputerebbero ad agosto, perlomeno gli atti conclusivi.

In questo caso, è abbastanza facile intuire come questa stagione e la prossima andrebbero inevitabilmente a sovrapporsi, ma sarebbe una scelta dettata dalla stessa UEFA. Sì, perché nel medesimo periodo verrebbero terminate le coppe europee relative alla stagione in atto e poi si darebbe il via al gruppo di partite, sempre ben nutrito, di qualificazione per la stagione successiva. I format di Champions League ed Europa League non cambierebbero.

Quando si giocherà Barcellona-Napoli?

Una situazione che riguarda inevitabilmente anche il Napoli, impegnato nella gara di ritorno contro il Barcellona al Camp Nou, dopo che la gara di andata al San Paolo era finita in parità, 1-1. È chiaro che tutto fa pensare, se si riprenderà a giocare, come sia luglio il mese in cui i partenopei potrebbero tentare l’impresa sul campo degli spagnoli.

Tuttavia, la società azzurra sta già provvedendo a rimborsare i biglietti acquistati per la data originale di Barcellona-Napoli. L’ultima data utile per il rimborso era il 3 aprile, ma il Napoli ha prontamente provveduto a contattare Ticketone e si sta operando per la creazione dell’anagrafica. Dopo Pasqua dovrebbero cominciare gli storni sulle varie carte di credito dei tifosi e dovrebbero essere pubblicate date più certe per risolvere anche questa questione.