Magia di Politano, il Napoli supera l’Udinese in extremis.

0
1137
Napoli's forward Matteo Politano jubilates with his teammates after scoring the goal 2-1 during italian Serie A soccer match between SSc Napoli and FC Udinese at the San Paolo stadium in Naples, 19 July 2020. ANSA / CESARE ABBATE
Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Sul filo di lana la risolve per il Napoli Politano, al suo primo gol in maglia azzurra. La partita sembrava destinata a finire in pareggio quando, a un minuto dalla conclusione del recupero, l’ex interista trova un gol splendido (alla Suso, ndr), con una conclusione dal limite dell’area di rigore che manda il pallone a battere sul palo interno e a finire la sua corsa in fondo alla rete.

Vince così il Napoli, dopo una partita giocata quasi integralmente nella metà campo avversaria, contro un’avversaria che specialmente nel secondo tempo è sempre chiusa nella propria ara di rigore nel tentativo di portare a casa un punto. Speranza svanita solo nei secondi finali.

Napoli-Udinese 0-1: a 22′ pt Zeegelaar sulla sinistra, palla al limite dell’area per De Paul che la puo’ piazzare sul secondo palo.

Napoli-Udinese 1-1: al 32′ pt azione prolungata, Fabian Ruiz rimette in mezzo dove Milik, appena subentrato, insacca in acrobazia

Napoli-Udinese 2-1: al 50′ st Politano si inventa un gran gol, sinistro da fuori che sbatte sul palo e poi si insacca in rete.

“Da cosa dipende la nostra bassa percentuale tra occasioni create e gol fatti? Non penso sia una mancanza di equilibrio. Abbiamo preso tantissimi pali, in alcuni casi c’è anche sfortuna. Questo è un dato che ci preoccupa, ma ora stiamo facendo un altro sport. Questo non è calcio. Giocare ogni tre giorni e senza tifosi è qualcosa di differente, i giocatori non sono robot ed escono fuori risultati strani”.
Intervistato da Sky nel dopopartita di Napoli-Udinese, il tecnico dei campani Rino Gattuso sottolinea la particolarità di questo calcio d’estate che, lo ripete “è un altro sport”. ” Non si può dire nulla al Napoli, dobbiamo essere soddisfatti”, aggiunge.
Ma il Napoli come sta prendendo le notizie sull’allarme Covid che arrivano da Barcellona? “Non ci ho messo becco perchè non è il mio lavoro, lo farà il presidente con i suoi uomini – risponde Gattuso -. È normale che ci sia preoccupazione, ma è una cosa che risolveranno loro”. Come pensa di arrivare alla sfida in Champions? “Speriamo di arrivarci bene alla sfida col Barcellona. Negli ultimi due mesi abbiamo fatto cose importanti”, chiude Gattuso. (ANSA)

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here