Monte di Procida ospiterà le finali nazionali di baskin.

Kynetic agenzia web di Salerno specializzata nella gestione dei social network come Facebook, Instagram, Linkedin

Si giocheranno a Monte di Procida (Na) i giorni 20 e 21 Maggio, le finali nazionali di baskin.

Il baskin è una disciplina sportiva che ha ridefinito l’idea di sport per tutti, dandone una connotazione totalmente inclusiva. Pensato per atleti dai 14 anni in sù, si tratta del primo sport che riesce ad unire tutte le diverse abilità dei giocatori e permette di raggiungere gli obiettivi, grandi e piccoli, di tutti gli atleti in campo. Il baskin nasce nel 2001 in una scuola media di Cremona, coinvolge atleti normodotati e con disabilità: tutti i componenti di una squadra sono messi nella condizione di esprimere al meglio le diverse potenzialità, grazie a regole personalizzate. Le differenti abilità di chi scende in campo concorrono al successo di una compagine, senza essere un elemento penalizzante. L’evento sarà presentato il 19 Maggio in conferenza stampa alle ore 17 presso la Sala Consiliare del Comune di Monte di Procida, che ha dato il patrocinio dell’evento, assieme alla collaborazione di Sport e Salute Campania, Regione Campania, Unicef, Artur e Fiera dello Sport S.E.B.S.

La presenza di più canestri posti a diverse altezze, l’utilizzo di palloni di peso e grandezze diverse e le 10 regole specifiche del baskin, trasformano la pallacanestro, da cui si ispira, in uno sport “design for all”, favorendo la partecipazione attiva di tutti i giocatori, rendendo il gioco dinamico e spettacolare in tutte le sue fasi.

Il Baskin, quindi, unisce letteralmente le abilità di persone con e senza disabilità, offrendo uno spettacolo di sport e socialità unico. Uno sport nato in un contesto scolastico grazie all’impegno di genitori e docenti di educazione fisica e sostegno che sta trovando in Italia terreno fertile tanto da ritagliarsi il ruolo apripista ad altre discipline sportive che hanno trovato spazio all’interno dell’EISI.

Il Delegato Regionale EISI Campania Vittorio Scotto di Carlo, sostenitore di questa grande manifestazione inclusiva dichiara: “Ho voluto quest’ evento a Monte di Procida in quanto è una grande occasione per tutto il territorio campano“.  Chi si approccia al Baskin, come istruttore o insegnante è uno sperimentatore ed un progettista. Oggi come una filiera e come tutte le buone prassi, il baskin nella scuola, riscuote enorme successo. Dalla scuola alle Associazioni sportive, in Campania sono già 4 che ad oggi praticano Baskin e che partecipano al campionato regionale targato EISI.  L’evento del 20 e 21 maggio sponsorizzato dal Sindaco di Monte di Procida Peppe Pugliese e dal suo staff , è la chiave di volta per aprire nuovi orizzonti sportivi, dove al centro c’è la persona con le sue potenzialità e peculiarità. La Virtus Monte di Procida con i suoi tanti giovani saprà infatti, diffondere una cultura orientata all’accoglienza e garantire la partecipazione attiva di tutti.

Advertisements