Napoli, scivolone con l’Empoli, ora la squadra di Spalletti è quarta scavalcata dall’Atalanta, paura per Zielinski.

0
1516

l Napoli viene sconfitto in casa dall’Empoli per 1-0 nel match della 17esima giornata della Serie A e scivola al quarto posto in classifica.

Gli azzurri di Spalletti, al secondo k.o. consecutivo, rimangono a 36 punti e vengono scavalcati dall’Atalanta. L’Empoli di Andreazzoli, protagonista di un campionato strepitoso, sale al settimo posto con 26 punti, a sole 2 lunghezze dalla Juventus.

La formazione toscana espugna lo stadio Diego Armando Maradona con la rocambolesca rete di Cutrone, a segno ‘a sua insaputa’ al 70′.

Su corner da sinistra, Anguissa colpisce di testa per liberare l’area. Il pallone rimbalza sulla nuca di Cutrone e schizza verso la porta partenopea: Ospina non riesce a intervenire, 0-1.

Il Napoli, che nel primo tempo colpisce una traversa con Elmas, colleziona il secondo legno con Petagna, che centra il palo nell’assedio degli ultimi 20 minuti. L’Empoli si difende con ordine e conduce in porto la vittoria prestigiosa. Il Napoli inciampa ancora, la vetta si allontana.

E domenica sera c’è il big match contro il Milan a San Siro.

Nel corso di Napoli-Empoli, il trequartista dei partenopei, Piotr Zielinski, prossimo avversario del Milan in campionato, ha dovuto lasciare il campo al minuto numero 22′. Le sue condizioni, riporta la redazione di Sky Sport, hanno fatto subito preoccupare lo staff azzurro: il polacco ha accusato problemi respiratori. Problemi anche per Elmas, uscito nella ripresa.

“Eljif Elmas è stato sostituito, nel finale di Napoli-Empoli, per un trauma contusivo al polpaccio destro.

Zielinski è uscito per difficoltà respiratorie. Gli esami ai quali si è sottoposto hanno dato esito negativo”.

Napoli sconfitto dall’Empoli per 1-0. Luciano Spalletti, tecnico dei partenopei, ha parlato ai microfoni di DAZN. “Noi non siamo stati bravi ad esibire qualità quando ci sono capitate alcune situazioni, poche lucidità in alcune scelte. In questo momento molti stringono i denti, ci servono episodi a favore ma non è facile. Vedi la situazione di Zielinski, che aveva dolore al petto, avevamo paura potesse succedere qualcosa, non abbiamo un quadro chiarissimo su cosa abbia avuto. Dovevamo essere più bravi a girare la palla, non siamo stati veloci e l’Empoli ne ha approfittato e sono venute le difficoltà del momento. Sprecato molto energie”.

“Elmas ha presa questa brutta botta sulla tibia, molto forte è stato l’impatto. Vediamo se recupererà, sono fiducioso del suo recupero. Non so bene la regola sul contatto Parisi-Elmas, gli rimane il piede un po’ dritto ma voglio andare oltre”.

“Qualcuno è costretto a fare gli straordinari, altri come Insigne non aveva tutti questi minuti nelle gambe come quelli che hanno avuto il Covid, non è stato facile. E’ stata un partita a livello di energie molto elevata, non volevamo questo. Nel primo tempo abbiamo sofferto, nel secondo sono mancate le finalizzazioni. Milan? E’ una partita importante, possiamo riscattarci da questi ultimi risultati deludenti”, ha concluso uno Spalletti molto deluso per la sconfitta.

Advertisements

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here