Universiadi ad alta velocità con la rete TIM. Le speranze degli atleti di scherma e tennis tavolo.

0
324
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

I partecipanti alla 30^ Summer Universiade Napoli 2019, durante tutto il periodo della manifestazione, avranno garantito l’accesso alla rete internet in fibra ottica, con tecnologia wireless e lan, in tutte le sedi di gara e allenamento e nei Villaggi atleti, grazie alla tecnologia di rete realizzata da TIM.

L’operatore dei servizi di telecomunicazione ha altresì realizzato il cablaggio di rete ad alta velocità anche degli uffici del Comitato Organizzatore alla Mostra d’Oltremare di Napoli. “Il potenziamento dell’infrastruttura tecnologica – spiega Salvatore Ferrandino, direttore dell’Area Technology di Napoli 2019 – si è reso necessario per consentire la velocità di trasmissione dati all’interno delle singole ‘venue’, ma soprattutto per garantire una qualità dei servizi elevata”.

Saranno diciotto gli atleti della scherma azzurra che, dal 4 al 9 luglio, saliranno sulle pedane del PalaUniSa di Salerno, e proveranno a conquistare il podio alla 30^ Summer Universiade Napoli 2019. La scherma azzurra punta a ribadire il suo ruolo da protagonista sulla scena mondiale, affidandosi ad una delegazione che sarà guidata dal consigliere federale Maurizio Randazzo. Nella sciabola femminile anche Lucia Lucarini, tesserata con le Fiamme Rosse, che ha già conquistato, tra l’altro, il primo posto alla Coppa del Mondo U20 nella Sciabola a squadre, un argento agli Europei Under 23 a Plovdiv, in Bulgaria, e un oro alla Coppa Italia Assoluti nella Sciabola individuale. Nella spada femminile, invece, tra le convocate c’è Nicol Foietta, che nel gennaio scorso ha conquistato il primo podio in Coppa del Mondo, a l’Avana, portando a casa la medaglia di bronzo, già conquistata anche ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona.

All’Universiade Napoli 2019 il programma delle gare vede protagoniste della prima giornata le prove individuali di spada femminile e di sciabola maschile. Venerdì 5 luglio toccherà invece a fiorettiste e spadisti salire in pedana, mentre a chiudere il programma degli individuali, sabato 6, saranno fiorettisti e sciabolatrici. Da domenica 7 luglio spazio alle gare a squadre, dapprima con le prove di spada femminile e sciabola maschile, quindi, lunedì 8 luglio, con quelle di fioretto femminile e spada maschile ed infine, nella giornata conclusiva, quella di martedì 9 luglio, con le gare di sciabola femminile e fioretto maschile.

Per assistere alle gare di qualificazione e alle finali è possibile acquistare i biglietti, oltre che presso i punti vendita autorizzati o presso l’impianto, anche sulla piattaforma on-line https://www.universiade2019napoli.it/wp-content/uploads/2019/06/FencingTicket-Plan.pdf, al costo di 3 euro. Con un programma di oltre 300 atleti, la scherma è uno degli sport simbolo dell’Universiade estiva, nonché trampolino di lancio dei partecipanti per campionati del mondo di disciplina ed Olimpiadi. È presente fin dalla prima edizione di Torino nel 1959 è stata anche uno dei primi sport ad essere inseriti nel programma universitario.

Sarà il rinnovato PalaTrincone di Pozzuoli dal 4 all’11 luglio ad ospitare le gare di Tennistavolo. L’Italia parteciperà alla 30^ Summer Universiade Napoli 2019 con tre atleti e altrettante atlete. Nel settore maschile gareggeranno il 23enne Maurizio Massarelli, vicecampione italiano di seconda categoria nel 2018 e numero 9 della classifica assoluta, il 24enne Alessandro Di Marino, medaglia di bronzo ai tricolori di seconda categoria nel 2016, e il 22enne Alessandro Guarnieri. Due i napoletani in gara, Di Marino e Massarelli. Particolarmente ricco il palmares di Massarelli che ha vinto il titolo europeo a squadre juniores nel 2013 a Ostrava (Repubblica Ceca) e si è piazzato terzo nel 2012 a Schwechat (Austria).

In campo femminile il terzetto sarà composto dalla  24enne romana Chiara Colantoni, numero due d’Italia, due volte bronzo in singolare ai Campionati Italiani Assoluti e quattro volte campionessa di doppio misto e due di doppio femminile, dalla 21enne Veronica Mosconi, numero quattro della graduatoria nazionale, campionessa italiana assoluta in singolare e due volte in doppio, e dalla 21enne Le Thi Hong Loan che ha all’attivo due titoli italiani di singolare di seconda categoria, l’argento di quest’anno e l’oro nel doppio femminile del 2018 in prima categoria.

I tecnici saranno Massimiliano Mondello per gli uomini e Maurizio Gatti per le donne. Mondello ha iniziato l’attività di allenatore al termine di una grande carriera da giocatore, che lo ha visto arrivare a un best ranking di n. 69 al mondo e raggiungere l’apice con la medaglia d’oro a squadre conquistata ai Mondiali di Kuala Lumpur del 2000. Detiene il record maschile di 10 titoli italiani di singolare assoluto. Gatti, reduce dagli European Games di Minsk, ha alle spalle una lunga esperienza in panchina, che lo ha portato a mietere molti allori alla guida delle Nazionali giovanili e a portare la squadra assoluta al terzo posto in Challenge Division agli ultimi Europei del 2017 in Lussemburgo e a sfiorare la promozione in Championships Division ai Mondiali del 2018 ad Halmstad (Svezia). Nel 2020 festeggerà il suo ventennio da head coach delle squadre azzurre.

LASCIA UN COMMENTO