Guida ai Campi Flegrei in edicola con Repubblica.

199

Tesori archeologici, eccellenze enogastronomiche e scorci naturalistici sono solo alcuni degli straordinari ingredienti dei Campi Flegrei, l’area a ovest di Napoli che è un concentrato di bellezza da scoprire grazie alla nuova Guida di Repubblica “Campi Flegrei – Storia, mare, natura”. Spiagge, aree naturali protette e siti d’interesse storico costellano i territori dei comuni di Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida, insieme ad alcune aree di Napoli, Quarto e Giugliano in Campania.

Aprono la Guida i racconti d’autore, scritti inediti ad opera di nomi di primo piano della letteratura italiana: Antonella Cilento, Francesco De Filippo e Antonio Pascale. Ecco poi decine di itinerari archeologici, con perle come la Piscina Mirabilis e il parco sommerso di Baia, il Rione Terra e il Macellum di Pozzuoli e la città di Cuma; e gli itinerari naturali, che spaziano tra la Casina Vanvitelliana incastonata nel lago Fusaro, il Monte Nuovo, Capo Miseno e la riserva degli Astroni.

A seguire, dieci interviste a testimonial d’eccezione del mondo della cultura e dello spettacolo, raccolte nella sezione degli itinerari d’autore, dal direttore d’orchestra Beppe Vessicchio al pluripremiato sceneggiatore Maurizio Braucci, dall’attrice dell’Amica Geniale Ludovica Nasti all’autore e drammaturgo Mimmo Borrelli, fino al violinista di fama internazionale Lino Cannavacciuolo, allo scenografo Lino Fiorito e agli attori Gianfranco Gallo, Lucienne Perreca e Nando Paone, oltre a Cesare Moreno, presidente dell’Associazione Maestri di Strada ONLUS. Sei itinerari culturali invece conducono i lettori sulle orme dei grandi maestri del cinema, dell’arte, della musica, del teatro che hanno amato queste zone, da Totò a Peppe Barra, fino al mito di Sophia Loren, originaria di Pozzuoli.

«I Campi Flegrei sono una tessera fin troppo dimenticata da aggiungere e far brillare nel mosaico di bellezze chiamato Campania. Noi ci abbiamo provato con questa Guida ad esaltare luoghi, personaggi e storie. A suscitare amore e interesse», scrive il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa, nella sua introduzione al volume; mentre l’assessore regionale al Turismo, Felice Casucci, nella sua prefazione, riferendosi ai Campi Flegrei aggiunge: «Sono la somma di tante specificità che convivono armoniosamente tra loro, in una  simbiosi quasi sovrannaturale che fonde suggestioni paesaggistiche e testimonianze d’arte, cultura e civiltà, ma anche una enogastronomia semplice e raffinata che dà sapore alla leggenda».

Il capitolo degli itinerari del gusto invece racconta dieci prodotti d’eccellenza del territorio, tra cicerchie, percoche e pomodori cannellino, mentre la sezione feste&festival passa in rassegna i principali eventi che animano i Campi Flegrei, come il Premio Civitas, Pozzuoli Jazz e Malazè. E se il capitolo delle ricette degli chef racconta passo passo i piatti dei migliori cuochi flegrei, la sezione dei produttori di vino svela la vocazione enologica della zona, mentre oltre 250 consigli su dove comprare, dove mangiare e dove dormire segnalano ristoranti, pizzerie, luoghi del gusto, b&b e hotel in tutti i comuni dell’area. Volti&storie infine è il capitolo che raccoglie le testimonianze dei personaggi del territorio, tra esperienze sociali, del terzo settore, dello sport, dell’imprenditoria e dell’innovazione.

 

La Guida di Repubblica dedicata ai Campi Flegrei – Storia, mare, natura”  sarà disponibile in edicola (12,00 euro più il prezzo del quotidiano) e online Ilmioabbonamento.it dal 28 luglio e subito dopo in libreria e online su Amazon e Ibs.

Advertisements
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia