Torna Pizza a Vico, la kermesse sulla pizza a metro, da lunedì 26 a mercoledì 28 a Vico Equense.

176

Dopo due anni di stop a causa della pandemia, ritorna finalmente la festa dedicata alla cultura e alla pizza di Vico Equense, in programma dal 26 al 28 Settembre 2022 nella città vicana. La conferenza stampa di presentazione della Va edizione di “Pizza a Vico” si terrà Mercoledì 21 Settembre, alle ore 11:30, nella suggestiva cornice dell’Abbazia di Crapolla (via S. Filippo, 80069 Vico Equense). Una platea importante per promuovere la kermesse che nasce con lo scopo di valorizzare e promuovere la pizza di quest’angolo di Costiera Sorrentina, con la sua lavorazione particolare e le sue caratteristiche gastronomiche.

Gli ospiti della conferenza stampa di lancio

All’incontro, moderato dal giornalista della “Guida ai Ristoranti” dell’Espresso, Francesco Aiello, interverranno: Giuseppe Aiello, Sindaco Città di Vico Equense; Rosanna Romano, Direzione Generale per le politiche culturali e il turismo della Regione Campania; Felice Casucci, Assessore al Turismo della Regione Campania; Ciro Fiola, Presidente CCIAA di Napoli; Michele Cuomo, Presidente dell’Associazione “Pizza a Vico”; Raimondo Cinque, Maestro pizzaiolo della Pizzeria “Pizza a metro”; Vincenzo Peretti, Professore del Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzione Animali dell’Università Federico II di Napoli e Membro della commissione De.Co della Città di Vico Equense; Salvador Tufano, preside IPSSAR “F. De Gennaro” di Vico Equense; Aniello Savarese, Presidente Fondazione ITS BACT.

 

I protagonisti della kermesse “Pizza a Vico”

Tra i partner della Va edizione di “Pizza a Vico”, la Fondazione ITS BACT, che di occupa di istruzione tecnologica superiore e di formazione nel campo della filiera culturale, turistica ed enogastronomica nonché di promozione e valorizzazione dei territori a vocazione turistico-culturale. La Fondazione del Presidente Aniello Savarese ha patrocinato l’evento organizzato dall’Associazione “Pizza a Vico” e nato con il Comune di Vico Equense, l’Associazione Pizzaioli Vicani, Aicast e Acove Commercianti Vicani. Evento che porterà nelle vie del centro di Vico Equense una tre giorni di festa di colori e sapori grazie a stand e forni dei migliori pizzaioli vicani.

Il territorio vanta numerose eccellenze nel campo della ristorazione e della produzione di materie prime di altissima qualità, dai latticini, all’olio, ai prodotti della filiera agricola a km0, conquistando, oltre numerose stelle Michelin, i cuori dei vicani e dei visitatori del primo, e meraviglioso, paese della penisola Sorrentina. Un’eccellenza la pizza di Vico Equense che vuole distinguersi dalla tipologia comunemente definita “napoletana”. Non semplicemente una variante, ma un prodotto di eccellenza con specificità tecniche diverse (ad esempio, l’idratazione degli impasti, le forme e temperatura dei forni, i tempi di cottura) e con forme e dimensioni che la rendono subito riconoscibile. Una pizza, quella a metro, ideata per favorire il consumo condiviso e la convivialità. Non si può essere soli se si mangia la pizza a metro di Vico.

La kermesse sarà anche un momento di confronto e di crescita per gli operatori del settore. In programma un workshop a cura della Fondazione ITS BACT  dedicato all’eccellenza gastronomica di Vico, con scienziati, coltivatori, chef, ristoratori, operatori turistici ed esperti di nuove tecnologie per focalizzare l’attenzione del dibattito culturale sulla pizza “Made in Vico”, simbolo di eccellenza del patrimonio gastronomico del territorio, nonché grande attrattiva turistica e culturale tra ambiente, arte, tradizioni locali, enogastronomia e artigianato. Durante il workshop la Fondazione ITS BACT presenterà in anteprima l’offerta formativa in programma per il prossimo biennio nell’ambito dell’area enogastronomica.

Il programma verrà svelato durante la conferenza stampa. A conclusione, ci sarà un press lunch per presentare ufficialmente la “Pizza Vico”, ideata per valorizzare le produzioni tipiche locali: la pizza speciale sarà presente nei menù di tutte le pizzerie che partecipano all’evento che, ricordiamo, ha finalità benefiche. Gli incassi, infatti, saranno devoluti in beneficenza e per opere dedicate al territorio e alla collettività. Un evento da non perdere.

Advertisements