Tuttohotel, inaugurata la fiera alla Mostra d’Oltremare.

345
Villaggio turistico camping Golden Beach a Paestum nel Cilento direttamente sulla spiaggia

Ricerca, innovazione e ecosostenibilità: sono i tre elementi principali alla base delle proposte per un settore alberghiero che si rinnova e che si presenta alla Mostra d’Oltremare di Napoli in occasione della seconda edizione di Tuttohotel, la fiera dell’ospitalità alberghiera ed extralberghiera inaugurata questa mattina dall’Assessore al Turismo del Comune di Napoli, Teresa Armato.

“Tuttohotel è un segnale di speranza” ha dichiarato l’Assessore Armato, riferendosi alle difficoltà degli ultimi anni che hanno frenato le attività economiche. “Il turismo è un settore trainante per lo sviluppo di una città come Napoli che ha una vocazione turistica molto marcata- ha aggiunto – In questo, il comparto alberghiero ha un ruolo fondamentale. Sono rimasta colpita e soddisfatta da ciò che ho visto fra gli stand con proposte che sono espressione di un comparto importantissimo che si basa molto sulla capacità di innovare e scegliere prodotti di qualità basati sulla ricerca, sull’innovazione e sull’ecosostenibilità”.

Guardando al futuro della città, l’Assessore ha spiegato che “Napoli deve avere la capacità di accogliere e ospitare anche segmenti di turismo che sono in espansione e che possono rappresentare il territorio. Solo così sarà possibile fare un salto di qualità basato sulla capacità di consentire ai turisti di fruire di Napoli non solo come un bene da consumare ma anche di avere a Napoli un’esperienza a tutto tondo. E questo riguarda anche la capacità di accogliere e di ospitare con innovazione e con lungimiranza di stupire, per lasciare negli ospiti un ricordo indelebile che li spinga a tornare”.

L’inaugurazione di Tuttohotel, organizzata da Squisito Eventi con il patrocinio della Regione Campania, ha visto una folta partecipazione di operatori di settore alberghiero e ricettivo extralberghiero che in fiera studieranno fra le proposte in vetrina anche le soluzioni imposte dalla trasformazione dell’attività ricettiva dovute al covid.

“Tuttohotel è una manifestazione giovane e fresca che ci riempie di orgoglio e che presenta un’offerta a 360 gradi per le aziende alberghiere che hanno la necessità di affacciarsi al mercato” ha sottolineato Maria Caputo, consigliera della Mostra d’Oltremare di Napoli.

Numeri in crescita per la fiera che vede un aumento degli espositori di circa il 20% e la partecipazione di ben 11 associazioni di categoria fra cui ADA Associazione Direttori D’Albergo, Confesercenti Turismo, ABBAC (Associazione Bed&Breakfast Affittacamere Case Vacanze), AMIRA Campania – Associazione Maîtres Italiani Ristoranti e Alberghi Associazione Home Staging Lovers, AIDI, AIVEP Associazione Italiana Verde Pensile.

Attesi circa 7000 visitatori durante la tre giorni di lavori, con un numero di preregistrazioni che sono già il triplo rispetto all’edizione precedente.

Quasi 100 le aziende espositrici in fiera. I principali settori rappresentati sono quelli degli arredi e complementi (in & outdoor, rivestimenti e pavimentazione, hotellerie (posate, piatti, accessori hotel), sanificazione, materassi, domotica e IT, attrezzature e macchinari, prodotti cortesia.

“La fiera si presenta con tutti i principali marchi del settore che nonostante le incertezze del periodo credono nel format ricco di spunti forniti dalle installazioni degli architetti coinvolti e dai seminari di aggiornamento organizzati con numerose associazioni partner e ordini professionali – ha spiegato nel corso dell’inaugurazione Raffaele Biglietto ideatore e direttore della manifestazione – A partire dal 2021, il turismo sta entrando in una ulteriore fase di trasformazione spinto dalle necessità provocate dalla pandemia: pulizia e igiene, sostenibilità ambientale, comfort, attenzione alla digitalizzazione, spazi funzionali e modulabili. Tuttohotel mette in mostra le principali soluzioni per gli operatori del settore che si fanno carico dei bisogni dei loro ospiti trasformando hotel, b&b e case vacanza in spazi sicuri e funzionali dove sia possibile non solo alloggiare, ma anche vivere dimensioni più accoglienti, con servizi innovativi ed ecosostenibili pensati per una comunità che ha voglia di ripartire nonostante le incertezze del periodo storico contingente”.

Ricco il programma di appuntamenti fino a mercoledì 9 marzo a Tuttohotel con corsi con rilascio di crediti, organizzati dell’ Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Napoli e Provincia. All’interno della manifestazione anche le mostre espositive Ecohospitality e B&BexpoDesign con i lavori in scala 1:1 degli architetti che racconteranno i loro spazi, Marco Falconio- curatore installazione Atmosphere; Fabio Oranges- curatrice installazione Hotel +; Luigi Guidi – curatore installazione OFF; Antonio Visone – curatore installazione Fowe; Manuela Tirrito (Ars Constructa)- curatrice installazione Verde benessere a 5 sensi; Francesca Maione – curatrice installazione Hotel Experience e Maurizio Vesce – curatore installazione Full Flow.

Advertisements