Arte della Posteggia, nuovi talenti in Via Toledo sabato 27.

0
47

MandolinistiSabato 27 giugno il popolare gruppo “Mastro Masiello Mandolino” rinnova l’appuntamento con la tradizione canora e musicale partenopea per eccellenza: l’antica Arte della Posteggia.

L’appuntamento con gli amanti della classica canzone napoletana, è fissato a Largo Berlinguer, fermata della Stazione Toledo della Metropolitana “collinare”, alle ore 10:30. Il folto gruppo di musicisti renderanno omaggio alla tradizione musicale partenopea con mandolini, chitarre e fisarmonica con una allegra e colorata passeggiata musicale che si snoderà per la storica Via Toledo, fino a Piazza Trieste e Trento, ripercorrendo i passi dei più amati compositori e cantanti napoletani dell’epoca d’oro della Canzone Napoletana e che nei Caffè storici della zona amavano incontrarsi e dove, spesso, la loro creatività esplodeva ed ha dato vita a melodie immortali!

“Questa passeggiata musicale – dichiara Salvatore Masiello, Presidente dell’Associazione musicale Mastro Masiello Mandolino – viene offerta alla Città di Napoli con lo scopo di presentare nei luoghi più caratteristici e più legati alla tradizione dell’arte della posteggia, le nostre “nuove leve”: giovani e talentuosi musicisti che al termine del 1° corso di aggiornamento e perfezionamento musicale organizzato da “Mastro Masiello Mandolino” e “La Bottega del Mandolino”, in collaborazione con l’Associazione I Sedili di Napoli, si esibiranno nella loro prima dimostrazione pubblica.”

Lo spettacolo itinerante, vedrà la partecipazione dei giovani musicisti: Dario Arpenti Vitale; Cristina Patturelli; Antonio Ottaviano e Marco Andovasio che si esibiranno insieme ai loro “tutor”: Franco Emanuele; Michele Perri; Massimiliano Essolito; Pasquale Gaudino; Antonello Guetta; Elvira Vitagliano; Rosalba Pugliese; Ivano Grimaldi che, con Salvatore Masiello, costituiscono “l’ossatura” dello storico ed apprezzato, a livello anche internazionale, gruppo musicale.

“Sosteniamo con entusiasmo – dichiarano Ciro Daniele ed Antonio Raspaolo, coordinatori del Centro Studi sulla Canzone Napoletana dell’Associazione I Sedili di Napoli – il progetto formativo che grazie ai liutai della Bottega del Mandolino ed ai musicisti del Gruppo Mastro Masiello Mandolino, sta rigenerando l’interesse intorno alla tradizione musicale napoletana. I giovani musicisti “allevati” durante questo primo corso di formazione e di aggiornamento, hanno sicuramente acquisito nuovi stimoli culturali grazie anche alla parte teorica che il Centro Studi ha messo a disposizione per la crescita di questi ragazzi e, in particolare, la storia della musica napoletana, con l’acquisizione di una migliore conoscenza dei grandi compositori, dei poeti e dei musicisti del passato”.

“Uno degli obiettivi di questo progetto – informa Giuseppe Serroni, Presidente dell’Associazione I Sedili di Napoli, alla quale aderiscono insieme a diverse altre realtà musicali napoletane anche gli organizzatori di questa passeggiata – resta la costruzione di una “Casa del mandolino, della liuteria e della Canzone Napoletana”; un luogo d’incontro e di scambio culturale ed emozionale per tutti i musicisti legati alla tradizione partenopea capace di divenire un nuovo volano di sviluppo anche turistico, oltre che socioculturale per la Città. Confidiamo nella manifesta volontà dell’Amministrazione Comunale di voler condividere questo importante progetto e, nelle more, proponiamo l’emanazione di una specifica delibera che ridia dignità all’Arte della Posteggia, con l’istituzione di un apposito registro comunale dei musicisti posteggiatori i quali vengono oggi, maldestramente, accomunati ai pur rispettabili “artisti di strada” che, però, hanno una diversa “dimensione” e soprattutto non possono vantare analoghi “illustri natali” e la tipicità locale che si perdono nella notte dei tempi”.

Per immagini e maggiori informazioni : www.sedilidinapoli.com

LASCIA UN COMMENTO